lunedì 13 novembre 2017

Brindisi: Sequestrato dalla Guardia Costiera Merluzzo sottomisura

Dal 8 novembre al 10 novembre, è stata predisposta un’operazione complessa regionale  sotto il coordinamento del Centro di Controllo di Area della Pesca della Direzione Marittima di Bari (6°C.C.A.P.), finalizzata all’attività di controllo sulla filiera ittica, con particolare attenzione al contrasto della pesca illegale professionale e sportiva/ricreativa in generale, riguardo il divieto di cattura delle specie ittiche di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento. 

I militari della Sezione di Polizia Marittima e Difesa Costiera della Capitaneria di Porto di Brindisi, hanno attenzionato i Motopesca, che sbarcano il prodotto ittico presso la banchina Feltrinelli del porto di Brindisi. Durante l’attività ispettiva, i militari rinvenivano un’ingente quantità di prodotto ittico della specie di “Merluzzo – Merluccius Merluccius”, ben al di sotto la taglia minima di riferimento (20 cm.). L’intero stock di prodotto ittico è stato posto sotto sequestro ed il Comandante del Motopesca sanzionato per la violazione dell’articolo 10 comma 2 lettera a del Decreto Legislativo 4/2012 che varia in base alla quantità sequestrata, in questo caso la sanzione massima prevista è stata di 15.000,00 Euro. Il controllo, ha interessato un centro vendita all’ingrosso di prodotti ittici di Brindisi, anche in questo caso, i militari hanno rinvenuto del prodotto ittico della specie di “Merluzzo – Merluccius Merluccius”, al di sotto la taglia minima, il prodotto ittico è stato posto sotto sequestro e l’amministratore della società, sanzionato amministrativamente.

L’intero prodotto, dichiarato idoneo al consumo umano dal Veterinario dell’ASL di Brindisi “SIAV B”, è stato donato in beneficenza alla Caritas di Brindisi. La pesca ed il consumo di prodotto ittico sottomisura o vietato, influisce molto negativamente sulle potenzialità riproduttive di tutte le specie ittiche, causando una costante riduzione della risorsa con grave danno all'ecosistema marino ed all'economia locale. 

Nel mentre, sempre nell’ambito dei controlli pesca, la Motovedetta CP 263, nelle acque del porto di Brindisi, ha sequestrato ad un pescatore abusivo, circa 600 metri di rete da posta tipo tramaglio, attrezzo la cui detenzione e utilizzo è consentito unicamente ai pescatori professionali. Oltre al sequestro della rete, al trasgressore è stata comminata la relativa sanzione amministrativa di €. 4.000,00.     
Nel rinnovare l’invito a tutti affinché segnalino comportamenti illeciti o situazioni dubbie, ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.-
 
 
 
  Proprio in queste ultime settimane, più donne si sono fatte avanti per accusare l'ormai famigerato ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. Per prenderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
BRINDISISERA.IT è un quotidiano telematico edito da Sevent SRL, sede in Corso Umberto I, Brindisi - P.IVA 01929320743 - Reg. Trib. Brindisi N° 12/04 del Reg. Stampa il 18/10/2004