giovedì 14 giugno 2018

Un’emozione chiamata libro: Antonio Caprarica, Francesco Carofiglio e Rocco Lombardi sono i tre protagonisti del secondo appuntamento in programma per la XXII edizione della kermesse

Un’emozione chiamata libro: Antonio Caprarica, Francesco Carofiglio e Rocco Lombardi sono i tre protagonisti del secondo appuntamento in programma per la XXII edizione della kermesse 

Alla presenza di un pubblico entusiasta e attento, domenica scorsa ha preso il via la XXII edizione di Un’emozione chiamata libro, la prestigiosa kermesse letteraria ostunese che quest’anno cambia formula grazie alla direzione artistica dello scrittore e regista di origini tarantine Fabio Salvatore. Inteso come un dialogo serrato tra gli autori e gli intervistatori, rispettando i canoni propri del “talk” televisivo, ogni incontro prevede la presentazione di tre testi e quindi la partecipazione di altrettanti autori. 

Dopo Magdi Cristiano Allam, Carmelo Abbate e Marcello Introna, a cui è stato affidato il compito di aprire la storica rassegna letteraria, la prossima domenica 17 giugno si preparano a parlare di sé e delle proprie opere altri tre autori di grande spessore culturale. Alle ore 19.30 Antonio Caprarica, consueto e graditissimo ospite della kermesse, presenterà il suo ultimo libro “Royal Baby. Vite magnifiche e viziate degli eredi al trono”. Edito da Sperling&Kupfer, l’ultimo lavoro dello scrittore di origini salentine e corrispondente RAI da quasi trent’anni dal Regno Unito, porta il lettore a spasso nel tempo, nelle residenze reali di tutta Europa, passando in rassegna i particolari e gli aspetti più significativi e curiosi della vita e dell'educazione di giovani principi e principesse. Le stanze dei bambini diventano un insolito punto di osservazione per scrivere un nuovo, originale capitolo della storia delle famiglie reali. E per indagare, attraverso le vite di famosi eredi, il senso attuale di una istituzione che affida le sorti delle Nazioni a una lotteria genetica.

Alle ore 20.30 Francesco Carofiglio presenta al pubblico di Un’emozione chiamata libro il suo “Jonas e il mondo nero", un intenso romanzo di formazione edito da Piemme. Il giovane Jonas ha dodici anni e una vita apparentemente normale. In realtà nasconde un segreto: vede cose che altri non vedono. Presenze che arrivano da un'altra dimensione e cercano proprio lui. Gli toccherà impedire che il Mondo Nero prenda il sopravvento attraverso un incredibile atto di coraggio. 

Il terzo incontro, in programma per le ore 21.30 è con Rocco Lombardi, autore di “Odio platonico”, un libro edito da Laterza. Protagonisti un milionario italiano di mezza età e una incantevole modella sudamericana, "costretti" a condividere due poltrone di prima classe affiancate, per la durata di un volo intercontinentale. Rassegnazione, invadenza e curiosità faranno sì che i due inizino a conoscersi in maniera stranamente approfondita, scardinando o alimentando luoghi comuni su amore, sesso, denaro e potere. La danza dei flussi di coscienza dei due protagonisti rappresenta un tributo al sottile equilibrio che separa il desiderio dall'ossessione e la tragedia dalla follia.

Organizzata dall’assessorato alla Cultura e al Turismo della Città bianca, la storica rassegna letteraria vede quest’anno la collaborazione del Magna Grecia Awards, il cui ideatore e conduttore è Fabio Salvatore, e di Librinfaccia, tra gli eventi culturali dedicati alla lettura di maggiore richiamo per il territorio ostunese. Il prossimo appuntamento di Un’emozione chiamata libro si svolgerà come da programma nella splendida cornice di Piazza Sant’Oronzo, ma in caso di pioggia l’organizzazione ha previsto che la serata possa avere luogo all’interno del Salone dei Sindaci presso Palazzo San Francesco.

«L’esordio di questa XXII edizione è stato sorprendente – dichiara l’assessore Vittorio Carparelli – grazie a una formula inedita, che cambia il paradigma utilizzato sinora. Sono soddisfatto dell’ottimo lavoro svolto da Fabio Salvatore e della sua incredibile capacità di mettere assieme realtà diverse, pronte ad adoperarsi per un fine unico e comune: il successo di un evento che per la prima volta diventa l’espressione di una collettività orientata a produrre cultura e a diffondere storie di vita. Il progetto che aveva in mente Fabio Salvatore mi ha subito entusiasmato e sono sicuro che gli autori selezionati esprimano al meglio l’essenza di questa 22esima edizione».
 
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it