venerdì 17 agosto 2018

ALìA – OSTUNI INTERNATIONAL FOLK FESTIVAL (Domenica 19 agosto – ore 21.30 – Villa Comunale “Sandro Pertini”)

Sposa la lotta contro la Xylella fastidiosa e torna in una veste nuova il festival internazionale del folklore ideato dal Gruppo Folk “Città di Ostuni, giunto quest’anno alla sua ottava edizione

Torna puntuale l’appuntamento con la tradizione popolare, declinata in tutte le sue forme su scala mondiale. I cinque continenti per l’ottavo anno di fila si danno appuntamento nella Città bianca in occasione di “Alìa – International Folk Festival”, l’evento in cui convergono i suoni, i canti e i balli tradizionali delle culture più disparate. Ideato e organizzato dal Gruppo Folk “Città di Ostuni”, il Festival è pronto ad accogliere le migliori scuole di folklore provenienti dall’isola di Martinica, dalla Polonia e dal Messico. In un momento delicato per il nostro territorio, vessato dal batterio della Xylella fastidiosa, il Festival si evolve: si radica maggiormente al territorio, coinvolgendo il Libero comitato anti-Xylella, il Parco delle Dune Costiere e il GAL Alto Salento, continuando a rappresentare un’ampia finestra sul mondo.  

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, giovedì 16 agosto, presso Palazzo San Francesco, la conferenza stampa di presentazione di “Alìa – International Folk Festival, che ha visto la partecipazione del Sindaco Gianfranco Coppola; del Presidente dell’associazione “Città di Ostuni” Antonio Greco e del responsabile alla comunicazione dell’evento Nico Greco; del Direttore del Parco delle Dune Costiere, Gianfranco Ciola; della portavoce del Libero Comitato anti-Xylella Carmela Riccardi e Piero Sumerano, perito agrario ed un tecnico del consorzio di difesa delle coltivazioni intensive di Brindisi.

«Il Festival rappresenta ormai un appuntamento fisso all’interno del calendario delle manifestazioni dell’estate ostunese – dichiara Nico Greco – e permette alle persone del posto di confrontarsi con culture lontane, grazie alla partecipazione delle migliori scuole di folklore internazionali. La condivisione dei valori di pace e fratellanza, segno distintivo del Festival, si collega quest’anno alla volontà di diffondere quanto più possibile i rischi del contagio da Xylella fastidiosa, un batterio che sta seriamente compromettendo non solo il nostro paesaggio e la nostra economia, ma anche e soprattutto la nostra cultura. L’olivo millenario diventa quindi il simbolo della nostra tradizione millenaria. Dopo la consueta apertura del Gruppo Folk “Città di Ostuni”, si altereranno sul palco i gruppi provenienti dalla Martinica, dalla Polonia e dal Messico».

«Il Comune di Ostuni sostiene con entusiasmo questa lodevole iniziativa – dichiara il Sindaco Coppola – che regala al territorio un’eccezionale occasione di confronto. Da Presidente del GAL Alto Salento non posso che accogliere favorevolmente il tentativo di sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sull’emergenza Xylella. Comune, GAL e Parco delle Dune hanno sposato la battaglia intrapresa dal Libero Comitato e finalmente il nostro territorio potrà contare su un presidio informativo preposto alla diffusione di regole e buone pratiche utili al contrasto dell’avanzata del batterio».

«Il Parco delle Dune Costiere ha patrocinato e sostenuto questa ottava edizione – spiega Gianfranco Ciola – dedicata alla tutela del nostro paesaggio agrario, uno straordinario patrimonio storico e culturale che ci rende famosi in tutto il mondo. Gli agricoltori sono i primi produttori di bellezza e i primi operatori turistici, quindi coinvolgere chi lavora per mantenere intatte le peculiarità del territorio è sicuramente encomiabile».

“Alìa – Ostuni International Folk Festival” sarà condotto da Francesco Pecere, giornalista ostunese e responsabile della sezione locale dell’UNITALSI e vedrà il prezioso supporto dell’associazione di Protezione Civile SER Ostuni.
 
IN_CHIOSTRI 2018 IV edizione libri – gusti e storie 23-26 settembre 2018 Il potere ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it