sabato 20 febbraio 2016

Piano di riordino ospedaliero della Regione Puglia. Prime anticipazioni sulla chiusura degli ospedali

Piano di riordino ospedaliero della Regione Puglia. Prime anticipazioni sulla chiusura degli ospedali: per la provincia brindisina, Mesagne, Fasano, San Pietro Vernotico. Un  Piano di  riordino ospedaliero presentato dalla  Regione Puglia, tra voci, conferme e anticipazioni, che sta già suscitando discussioni e aspre polemiche.

Nel documento presentato in audizione alla Commissione Sanità del Consiglio Regionale   pugliese, ci sono praticamente i numeri, ma non ancora riferimenti precisi e i nomi delle strutture ospedaliere che andrebbero chiuse. Ma siamo già  in grado di fornire le prime anticipazioni. Nove ospedali destinati alla chiusura: Fasano,  Canosa di  Puglia, Grottaglie, Lucera, Mesagne, San Pietro Vernotico, Terlizzi, Trani, Triggiano. Se entriamo specificatamente nella ripartizione fra province, il passaggio da  40 a 31 ospedali  avviene in sostanza attraverso la chiusura di tre  nosocomi nel brindisino, due nella provincia BAT e altrettanti  nella città metropolitana di  Bari, uno in provincia di Foggia, uno in provincia di Taranto. Ma, ci si chiede,  con quale criterio?  In sintesi, le chiusure sono legate a parametri  riportati nel documento di 56 pagine presentato dal manager del settore Sanità Giovanni  Gorgoni e dal Presidente Emiliano ai membri  della commissione consiliare.
Il tutto, in attesa di proposte e controproposte da  parte degli stessi consiglieri.

Articolo di Ferdinando Cocciolo. 
BRINDISI - Domenica 9 ottobre, alle ore 17, si celebra presso il Castello Alfonsino-Forte a Mare la "Giornata ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it