venerdì 1 aprile 2016

Verso le elezioni amministrative brindisine. Michele Errico rimane in pista

Verso le elezioni amministrative brindisine. Michele Errico rimane in pista, la coalizione di Sinistra apre ma con Riccardo Rossi candidato sindaco.

Sicuramente, è una campagna elettorale con  “colpi di scena”, dove quello che sembra   certo e sicuro cambia il giorno dopo, dove chi è stato sempre in una coalizione e ha sempre rivendicato con orgoglio la propria appartenenza politica improvvisamente sbarca dall’ altra parte della barricata, dove “i misti fritti” (definizione utilizzata da chi scrive) confondono i cittadini ed elettori.

Ma, ormai ci siamo, le varie coalizioni sono pronte a partire, con liste e programmi. Già, i programmi, o meglio che si deve fare per una città che vuole rinascere e voltare pagina, devastata sotto il profilo occupazionale e ambientale?.

La presentazione dell’altra sera del candidato sindaco del “Centro Sinistra allargato” Nando Marino, alla presenza di un determinato e convinto Michele Emiliano, pone  sicuramente riflessioni e dubbi, anche e soprattutto da parte di quella base del  Partito Democratico (area civatiana e non solo) che non si riconosce in  questa candidatura.

“Che fine ha fatto il vero Centro Sinistra?  “E’ la domanda  che, tra l’altro, si pone anche il notaio Michele Errico (ex primo cittadino brindisino ed ex Presidente della  Provincia) che proprio nelle scorse ore ha chiarito di essere ancora in campo, nonostante una nota stampa diramata nei giorni scorsi  in cui dichiarava  il suo ritiro della candidatura a sindaco nella  coalizione  “Sinistra – Per la  Rinascita di  Brindisi”.

Michele Errico, lo ricordiamo, uno dei fondatori a Brindisi del Pd (come dice lui, in possesso della tessera  n. 1, uno che ha  cercato sino all’ultimo (come del resto, già avvenuto nel 2012) di creare le condizioni per una  “grande coalizione“ di sinistra che andasse da Brindisi Bene Comune al Partito Democratico, passando per Sel, sinistra italiana, Sì Democrazia, quindi  Roberto Fusco. Errico, a cui (lo ha detto a chiare lettere) non è andata proprio giù  la scelta Nando   Marino “uomo  imposto da Cassano e Michele  Emiliano”.

“Non mi si venga a dire che  questa è una coalizione di Centro Sinistra - dichiara Errico.  Basta guardare, con tutto il rispetto, l’ ingresso nel raggruppamento di Nicola Frugis.   Non è più neanche un  “Laboratorio” in salsa Ferrarese, va oltre. Per questo, voglio contribuire ad  un vero Centro Sinistra e soprattutto alla rinascita della città, che non subisca più imposizioni dall’alto”.

Già, ma con chi rimarrebbe in campo Michele Errico?  Il  suo invito è soprattutto  a  Riccardo Rossi, Roberto Fusco, Leo Caroli (ex assessore regionale al Lavoro che sta guidando a Brindisi il progetto politico di  Sinistra italiana), quindi la base scontenta  del   Partito Democratico.

Intanto, arriva  puntuale una nota stampa della coalizione di sinistra che, lo ricordiamo, ha scelto Riccardo Rossi quale candidato sindaco.   “La coalizione riunitasi oggi valuta positivamente la possibilità di allargare il proprio perimetro ferma restando la candidatura a sindaco di Riccardo Rossi, candidatura, per la coerenza dimostrata, in grado di confermare e garantire il profilo alternativo al  Pd e alle forze che hanno sostenuto   l’ amministrazione Consales”.
Attendiamo  risposte e sviluppi nei prossimi giorni.

Articolo di Ferdinando Cocciolo.. 
“E tu che Monumento sei?” è il titolo dell’iniziativa ideata dall’Associazione Le ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it