giovedì 7 aprile 2016

Lettera ai Brindisini

Lettera ai Brindisini
Sono Angela Carluccio, moglie e mamma di tre figli, sono avvocato e soprattutto brindisina. Quando Noi Centro mi ha proposto di candidarmi a sindaco della mia città, non vi nascondo di aver provato  un brivido e una grande emozione. Subito dopo però mi sono chiesta se io sia in grado di assumere un ruolo così solenne e  prestigioso.

Sono nata e cresciuta a Brindisi, qui ho scelto di restare per coltivare la mia formazione professionale, i miei sogni. Mi sono realizzata come donna sposando l'uomo che amo e mettendo al mondo tre splendidi bambini che riempiono la mia vita. Svolgo la professione che desideravo sin da ragazzina, perché per me il rispetto della legge non è solo una regola ma un principio intorno al quale ho costruito tutta la mia vita.

Potrei considerarmi una donna realizzata e paga di quello che ha raggiunto, eppure al contrario sento che proprio chi come me ha centrato i propri obiettivi, ha il dovere di fare in modo che anche altri abbiano la possibilità di percorrere la loro strada e tagliare i traguardi desiderati.

Brindisi, la nostra meravigliosa Brindisi, è una città benedetta dalla natura, toccata da una storia millenaria e piena di opportunità uniche che spesso si lascia sfuggire. Sento che la mia città ha diritto ad avere un'opportunità di rilancio e rinascita. Occorre uno sguardo sereno e limpido, non offuscato da interessi personalistici.

Io amo profondamente la nostra città e mi fa rabbia che ancora oggi esistano tante ambiguità, tanta confusione e tanta incertezza sul suo futuro. Una città in cui le periferie sono dimenticate e lo stesso centro storico, seppure rimesso in ordine, è desolatamente vuoto, con le attività commerciali che annaspano o muoiono.

Brindisi vive una situazione di emarginazione territoriale e personale che preclude anche la speranza a una generazione intera che, con la speranza, ha perso anche la fiducia.

Ecco, quando mi è stato chiesto di candidarmi a sindaco di questa città, ho pensato a Camilla, Giorgia e Gianmarco, ma anche ai figli di tutti i brindisini, da quelli che ogni giorno hanno difficoltà a portare un piatto a tavola a chi spera di vederli crescere e realizzare nella loro città, senza essere più costretti a fare le valigie per trovare una strada dignitosa.

Per questo mi sono risposta sì, me la sento.

Voglio mettermi a disposizione della mia città, Brindisi, e fare la mia parte. Ma ho bisogno del vostro aiuto. Se avete voglia come me di percorrere insieme questa strada, non abbiate paura. Insieme ce la faremo.

Angela Carluccio
 NUOVO TEATRO VERDI: LA STAGIONE DELLA RINASCITA Il Teatro non è come la vita,  il Teatro ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it