venerdì 8 aprile 2016

GLOWFestival IV° Edizione 2016 (16 – 17 Luglio, Centro Storico di Ostuni)

Il GLOWFestival diventa uno degli eventi di punta dell’estate ostunese. Giunto alla sua quarta edizione, quest’anno migra dal periodo pasquale a quello estivo, per svolgersi sabato16 e domenica 17 luglio prossimi, pronto a stupire e coinvolgere il grande pubblico con effetti speciali.

Curato e realizzato dallo Studio Glowarp di Donato Maniello e dal visual designer Luigi Console, tra i primi ad aver intuito l’uso del video mapping come strumento di valorizzazione del patrimonio culturale ostunese e pugliese, il GLOWFestival è organizzato dall’Associazione Culturale “Primitivi Digitali”. Inserito dall’UNESCO tra le iniziative patrocinate rientranti nell’Anno Internazionale della Luce, l’edizione del 2016 si arricchisce di performance, con l’apertura di nuove call, coinvolgendo ancora più luoghi della Città bianca.

Il percorso parte dal Chiostro San Francesco, si sviluppa lungo via Cattedrale, entra nella chiesa di San Vito Martire, prima sala espositiva del Museo Civico, giunge in Piazza Cattedrale con una proiezione sull’Arco Scoppa e termina in Largo Stella.

Aperte le sei “call” per i partecipanti alle varie categorie del GLOWFestival, che si confermano gratuite, senza vincoli d’età e nazionalità. Al fine poetico di valorizzare opere artistiche e architettoniche, i performer si dovranno tecnicamente  cimentare con la creazione di un video mapping della durata massima di 4 minuti, scegliendo la propria location preferita, tra il Chiostro San Francesco, la Chiesa di San Vito Martire sede del Museo Civico, l’Arco Scoppa ed una riproduzione dell’opera d’arte contemporanea di Sol Lewitt “All Bands” (l'opera originaria è presente presso la Sala Murat a Bari), la cui struttura verrà posizionata all’interno di Largo Stella.

Per la seconda volta il GLOWFestival apre le porte anche ai più piccoli, con “Mapp 4 Kids”: sui tracciati in bianco e nero i bambini useranno la loro fantasia per trasformare la facciata frontale del Chiostro di Palazzo San Francesco, dell’Arco Scoppa o l’altare della Chiesa di San Vito Martire e la riproduzione dell'opera d'arte di Sol Lewitt.

La “Light Installation Call” è dedicata ad artisti, designer e studenti che vogliono contribuire al GLOWFestival, realizzando all’interno del percorso un’installazione di luce semplice e minimale, in armonia con l’ambiente circostante. 

La quarta “call” si rivolge ai progettisti che si lasceranno ispirare dal tema della luce, realizzando un modello in 3D che sarà stampato dall’azienda ostunese creAre Srl, technical partner di GLOWFestival. Arturo Tedeschi selezionerà il gadget esclusivo dell’edizione 2016 più aderente al concept, che verrà distribuito in maniera gratuita ai primi 150 visitatori che ne faranno richiesta.

A chiunque volesse vivere un’esperienza lavorativa diversa dal solito, da protagonista, è rivolta la quinta “call” del GLOWFestival, sezione dedicata ai volontari.

I GLOWTalks rappresentano l’ultima call, dedicata a chiunque voglia esporre la propria idea in campo digitale – analogico – artigianale, che abbia come tema la luce e le tecnologie per la valorizzazione di beni museali, architettonici, artistici e archeologici.

Queste le modalità per prendere parte attivamente a GLOWFestival. Per i visitatori, tra le novità di questa quarta edizione, la possibilità di assistere all’esibizione de “Le Petit Chef”, la performance di video mapping a cura di Skull Mapping, duo artistico belga, proiettato in esclusiva su un tavolo dedicato all’iniziativa all’interno dell’Hotel “La Terra”.

Lo staff di GLOWFestival è già al lavoro assieme al Circolo Arci Pablo Neruda, che curerà eventi musicali e audio/visivi, in collaborazione con artisti locali e internazionali del panorama della musica elettronica e delle video-proiezioni, e assieme all’Associazione “Bachi da Setola”, curatrice del Festival Perse Visioni, festival internazionale di cortometraggi che si tiene ogni anno ad Agosto a Polignano a Mare. Verrà allestito uno spazio per la proiezione dei loro migliori corti video e di animazione, all’interno della Sala dell’Oratorio della Chiesa del Purgatorio.




L’Auditorium del Liceo Artistico e Musicale “Simone-Durano” ha ospitato ieri la scrittrice Giorgia ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it