Conferenza stampa di presentazione al Bar Betty della candidata del “fronte moderato” Angela Carluccio. “Più attenzione ai bisognosi e ai comitati di ascolto”.

martedì 19 aprile 2016
Una conferenza stampa abbastanza veloce, ma piena di contenuti  e proposte, quella di presentazione della candidata Sindaco del  “fronte moderato” Angela Carluccio. Si è tenuta  questa mattina, in un posto in un certo senso inusuale, il Bar Betty. E sullo sfondo  il porto, il mare brindisino, il Castello Alfonsino, a cui  si è fatto tra  l’altro  riferimento durante l’ incontro con la stampa.

Erano presenti il Coordinatore di Noi Centro Toni Muccio, il contendente alle recenti primarie Vincenzo Boccuni, esponenti  delle altre liste  Brindisi prima di Tutto, Conservatori e Riformisti e Democratici per Brindisi, quindi candidati già pronti per il prossimo Consiglio   Comunale.

Angela Carluccio  ha esordito con l’inevitabile riferimento alle recenti primarie di coalizione che l’ hanno vista prevalere sugli altri candidati  Pietro Guadalupi e appunto Vincenzo Boccuni.  “Vorrei ritornare sull’ enorme significato che hanno rappresentato per me le recenti primarie nella coalizione che mi onoro di rappresentare.  La migliore strada, ideale emblema di grande partecipazione democratica, in cui i cittadini hanno potuto esprimersi.  Quei cittadini che hanno scelto me, per i quali, insieme a tutti gli altri, mi batterò,  soprattutto se avrò la fortuna e l’ onore di essere eletta  primo cittadino”.

La comunità brindisina ha anche e soprattutto bisogno di  una politica meno litigiosa, a tutti i livelli, di coalizioni che mettano da parte conflittualità e protagonismi  e tirino  diritto verso le tante cose da fare per  Brindisi. Angela Carluccio risponde con convinzione, anche quando si parla di programmi e a proposito dei cittadini  brindisini.   “Dobbiamo partire dal fatto che le emergenze in questa città sono tante e il nuovo Sindaco brindisino dovrà essere ben consapevole di questo. A breve definiremo un programma  che sarà condiviso da tutte le forze che compongono la coalizione, in un percorso che sarà graduale ma concreto. Non promettiamo “cose faraoniche”,ma  entreremo nel concreto, perché Brindisi ha bisogno soprattutto di questo.  E dovrà essere un programma che andrà condiviso con i cittadini.   Quei cittadini che non dovranno rimanere ai margini, che devono essere ascoltati e sostenuti.  Penso  ai bisognosi  e a tutte le associazioni e comitati d’ ascolto con cui  un primo cittadino si deve confrontare.  In questi ultimi anni, dal mio punto di vista, è mancato proprio questo, elemento determinante e motivazionale  per una buona amministrazione.  A proposito del rapporto con i cittadini, la mia proposta è quella di trasferire l ufficio del Sindaco da Palazzo Nervegna  al  municipio.  Un ritorno al passato che, tuttavia, è in linea  con tutte le lamentele di quei cittadini che desiderano  un contatto quotidiano, più frequente, con chi li rappresenta”.

Sulle domande dei giornalisti relative all’attuale situazione finanziaria del Comune, lo 
“spettro” della Corte dei Conti, Multiservizi e Partecipate,  così risponde Angela Carluccio.   “ Noi prendiamo  atto delle recenti dichiarazioni del  Commissario Cesare Castelli, secondo cui la situazione finanziaria sarebbe buona. Ma sappiamo che c’è tanto da lavorare, anche sulle Società Partecipate, il loro futuro.  Naturalmente  la salvaguardia dei posti di lavoro  è prioritaria, ma le forze lavoro devono assumere maggiore consapevolezza del proprio ruolo”.

E il tema delle convenzioni Enel, delle proposte per i cittadini  già rese note da Angela Carluccio nei  giorni scorsi?  La candidata del “fronte moderato”  ribadisce le sue idee :    “Convenzioni  o non convenzioni,  l’Enel deve cambiare il proprio rapporto con la città e il territorio e quindi in un’ ottica di  dialogo e confronto con l’amministrazione comunale.  Qui, ripeto, bisogna separare il discorso delle sponsorizzazioni sportive da ciò che la multinazionale può, deve dare, alla comunità.  La problematica ambientale è rilevante, così come i bisogni  e i diritti dei  cittadini brindisini. Ribadisco, i soldi provenienti da una possibile e definitiva convenzione possono essere utilizzati tra l’altro per dare case  alle famiglie brindisine”.

Il Bar Betty, dunque, come posto scelto per la conferenza stampa, differentemente da chi  ha scelto altre soluzioni come l’Hotel  Orientale oppure Hotel  Internazionale.  Scelte tutte rispettabili, con il  Betty che ha sullo sfondo il porto brindisino, così tanto bistrattato negli ultimi anni.

Il porto e il Castello Alfonsino, a cui fa riferimento Angela Carluccio, con qualche  “vena” polemica. “Emblemi  e patrimonio della nostra città, che vanno restituiti al loro reale valore e alla loro storia.  Ma, per farli rinascere, attraverso valide progettualità, bisogna essere pronti e capaci di intercettare fondi comunitari, nazionali, e regionali, che sinora non ci sono stati”.

E, infine, in esclusiva per brindisi sera.it, un veloce riferimento al  Presidente della Regione Puglia Michele  Emiliano.  “Senza  polemica,  il Presidente della Regione  Puglia deve essere il  Presidente di tutti, dialogando  con tutte le realtà della città e del territorio, e non solo in campagna elettorale“.

Articolo di Ferdinando Cocciolo.  

Altri articoli
“La necropoli di Torre Guaceto è un contesto archeologico straordinario l’unico sepolcreto a ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce