lunedì 9 maggio 2016

Presentazione ufficiale della lista An- Fratelli d’ Italia a sostegno di Nicola Massari

Presentazione ufficiale, presso la sala dell’ Hotel Virgilio a Brindisi, della lista An- Fratelli  d’ Italia che sostiene nel Centro Destra  la candidatura di  Nicola Massari (che ne ha anche per i suoi competitor Nando Marino e Angela  Carluccio).

Presentazione ufficiale, presso la sala dell’Hotel Virgilio, della lista An- Fratelli d’ Italia  che fa parte della coalizione di Centro Destra, sostenendo la candidatura  a Sindaco di Brindisi dell’ avv. Nicola Massari. Insieme a Massari, a presentare i candidati al prossimo Consiglio  Comunale, Michele Saccomanno, Cesare Mevoli (che torna a candidarsi), il coordinatore cittadino Giacomo Serio. E in sala presenti  anche altri candidati delle altre liste di Centro Destra.

Intervento introduttivo di Michele Saccomanno, che attacca duramente il Centro Sinistra  e l’ultima amministrazione targata Consales e spiega  “la ricetta”  per la nuova Brindisi. 
“Questa è una città ormai in pieno degrado culturale e sociale, per non parlare poi delle emergenze occupazionali.  E se siamo arrivati a questo, vi sono precise responsabilità.  Vogliamo parlare dell’amministrazione di Centro sinistra guidata da Mimmo Consales, che tra l’altro, in larga parte, è nuovamente rappresentata su due fronti in concorrenza tra loro. Oggi siamo qui, per affrontare una sfida che ci richiedono soprattutto i cittadini brindisini, ma difficile.  La città  deve riappropriarsi della sua dignità, calpestata, soprattutto dopo la fine del mandato dell’on. Mennitti. La  “cultura della legalità”, questo vogliamo  riproporre. Un patrimonio che non è appartenuto certamente in questi anni al Centro Sinistra, ma ad esempio ad una figura onesta e autorevole come quella  di Domenico   Mennitti. Qui, in questa città vi sono ancora molte anomalie e irregolarità.  Il concetto di cultura  viene spacciato per altro.La cultura non è solo Teatro  Verdi, ma il buon comportamento e la buona amministrazione. Per aggiustare un impianto fognario, ad esempio, deve passare un giorno. Ci vuole più attenzione per le zone periferiche, dove vi sono molte famiglie in difficoltà. E vogliamo parlare dell’Ospedale Perrino, un posto che  conosco molto bene?”.  A tal proposito, Saccomanno si  rivolge direttamente a Nicola Massari:  “Brindisi ha bisogno di un primo cittadino che vada davvero a sbattere i pugni a Bari e a Roma, per rivendicare il diritto alla vera eccellenza della struttura ospedaliera e senza aspettare tavoli istituzionali che non servono a nulla. La nostra lista è fatta solo da persone per bene, che si affacciano anche per la  prima volta in politica. Abbiamo Cesare Mevoli  che, sicuramente ricorderete,  ha fatto in un recente passato l’assessore all’ ecologia senza essere minimamente coinvolto in inchieste giudiziarie”.

E arriva il momento dell’avvocato Nicola Massari, che ne ha per tutti, compresi  Michele Emiliano e i suoi “competitor” (come li chiama) Nando Marino e Angela Carluccio.    

“Qualcuno, anche certa stampa, continua a dire che rappresentiamo un  “insignificante residuo” del vecchio Centro Destra che non esiste più. Smentisco nella maniera più assoluta, se ce ne fosse ancora bisogno. Noi rappresentiamo una coalizione coesa, con le nuove liste civiche, che già nel 2012  ottenne un buon risultato nelle amministrative a Brindisi. Siamo compatti e determinati. Siamo quelli della politica del fare, e non del  rubare. Consentitemi un accenno, senza livore e polemica, a due miei competitor. 
Iniziamo da Nando Marino. La vicenda dell’Autorità Portuale brindisina è emblematica, per capire quello che ci aspetterà se Marino venisse eletto sindaco. In Puglia si è parlato inizialmente di Autorità unica, che avrebbe potuto essere Taranto. Poi, ci si è messo proprio  Michele   Emiliano, facendo entrare fragorosamente la sua Bari  in un discorso di  realtà portuali praticamente accorpate. E  Brindisi, che fine deve fare?. Dunque, questo è  Emiliano, colui  che ha imposto la candidatura di Nando Marino. E arrivo ad Angela  Carluccio, e non voglio, credetemi, usare termini offensivi.  Ha recentemente dichiarato che  Massimo Ferrarese e Marcello Rollo non sono dietro di lei, ma al suo fianco. Ebbene, lo scenario  non cambia: si tratta di due personaggi che hanno sostenuto l’ amministrazione Consales e contribuito alla devastazione della nostra  città”.

Dichiarazioni pesanti, di cui, ovviamente, l’avvocato Massari si assume tutte le responsabilità. Riportiamo queste frasi per correttezza di informazione, come sempre, da testata libera e senza vincoli, se non nei confronti dei cittadini che vanno informati.  La controparte, se vuole, può controbattere e vedere pubblicata la propria risposta.

E il programma del Centro Destra e del candidato  sindaco? “Abbiamo già un programma che presto sarà pubblicato e annunciato ufficialmente, sicuramente quello che ci differenzia dalle altre coalizioni. Sicuramente, non facciamo  “voli pindarici“ e penseremo   alle emergenze.  La prima è quella del lavoro, perché questa città non si può permettere di avere altri disoccupati e perdite di posti di lavoro. Bisogna investire nella zona industriale brindisina. Ma come si può fare questo se non vi sono realmente le bonifiche e c’è praticamente ancora una vasta area vincolata?  “.

Articolo di Ferdinando Cocciolo.  






Il professore Caforio, la professoressa Andriola e gli alunni della quinta B indirizzo Informatico dell'Istituto ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it