martedì 14 giugno 2016

Continui botta e risposta tra Nando Marino e Angela Carluccio e la gente sta a guardare e valutare.

Meno cinque giorni al 19 giugno, la  “fatidica data”, da cui uscirà il nuovo sindaco brindisino.      Nando Marino (candidato del Centro Sinistra) e Angela Carluccio (candidata del Fronte   Moderato), un continuo botta e risposta sulle  grandi problematiche brindisine e anche nel corso dei vari confronti, l’ultimo dei quali organizzato ieri sera da Lega Ambiente. Pug, Rifiuti, Urbanistica, Ambiente, rapporti con Enel, temi che hanno bisogno di  fatti e  soprattutto soluzioni. Problematiche su cui, a partire dal primo giorno di insediamento della nuova amministrazione, bisogna fare una seria e precisa programmazione che tenga conto di  capacità e competenze, senza improvvisazioni e interessi particolari. E questo lo sanno benissimo Angela Carluccio e Nando  Marino, alle prese in questi giorni con le diatribe su  legalità e trasparenza e sui discorsi relativi ai reduci dell’amministrazione Consales.

Brindisi, ora più che mai, ha bisogno di sicurezze e svolte, a prescindere da nomi e cognomi che andranno a governare e sedersi sugli scranni comunali.  Certo, qualche volto nuovo in più avrebbe fatto solo bene ad una città che indubbiamente avrà in Riccardo Rossi – Brindisi   Smart e il Movimento Cinque Stelle due opposizioni consistenti.  I cittadini brindisini si stanno  prendendo le loro responsabilità e stanno naturalmente valutando chi, tra Marino e  Carluccio, possa essere  il miglior  sindaco.

Ognuno dovrà mettere sul tavolo le proprie “scommesse”.  Nando Marino, quella di dimostrare di rappresentare la novità del Centro  Sinistra  “allargato”. Angela Carluccio, quella di saper andare per la propria strada autonomamente.
Insomma, due  potenziali sindaci che devono amministrare soprattutto con le proprie gambe, ma avvalendosi delle giuste persone e competenze che devono fugare ogni dubbio e dare soprattutto risposte ai brindisini. Quei brindisini che si augurano che non vi siano più  amministratori  indagati  e sindaci arrestati.
Che sia davvero la svolta per Brindisi, una città che, come ha anche dichiarato lo stesso   Nando Marino nel corso del confronto  organizzato da Lega Ambiente, non può più sbagliare  ad esempio sulla vicenda rifiuti.  Fatti e non più parole.


Editoriale di Ferdinando Cocciolo.     
 
 
 
 
 
 
 
 
Altri articoli di "Editoriale"
L'Istituto Epifanio Ferdinando ha appena ottenuto il finanziamento di un progetto FSE (Fondo Sociale Europeo) per la ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it