lunedì 27 giugno 2016

Brindisi: lo stabilimento Sanofi compie 50 anni

Produzione per 50 milioni di euro ed esportazioni per 23 milioni di euro nel solo 2014. Lo stabilimento farmaceutico Sanofi di Brindisi celebra 50 anni di attività presentando a Istituzioni ed esperti del comparto farmaceutico e biotecnologico in Puglia i dati tratti dalla prima edizione de “Il Contributo di Sanofi Italia al Paese”, realizzato da Sanofi con il supporto di KPMG Advisory. 

Oltre ai dati relativi alla produzione, in base allo studio condotto da KPMG il sito di Brindisi ha avuto un impatto sull’economia del Paese pari a 38 milioni di euro sul PIL (+ 0,65%) e 15 milioni di euro sui contributi fiscali (+ 0,36%). Il contributo all’occupazione è stato di 459 occupati tra diretti e indiretti (per ogni lavoratore del sito di Brindisi ce ne sono + 0,9 che lavorano nel sistema economia a livello Paese). 

Siamo orgogliosi del valore che Sanofi porta al nostro territorio. Il sito di Brindisi, attivo dal 1966, attrae investimenti, crea occupazione e indotto. Contribuiamo allo sviluppo dell’economia del territorio grazie al ruolo strategico che il sito di Brindisi ha all’interno del mondo industriale di Sanofi in Italia e nel mondo. Gli investimenti messi in campo per lo sviluppo del sito lo dimostrano. Siamo un polo di eccellenza specializzato nella produzione e sviluppo di antibiotici esportati in tutto il mondo. Una eccellenza dimostrata anche dalla partecipazione a progetti in collaborazione con le istituzioni nazionali, le università e gli enti di ricerca: lo stabilimento infatti ospita anche un Centro Biotecnologico che è parte integrante del Distretto Biotecnologico della Regione Puglia insieme all’Università di Bari, Lecce, Foggia e altre aziende pugliesi che costituiscono una rete permanente di collaborazioni scientifiche e di sviluppo dei processi produttivi.
Giovanni Morelli, Direttore Stabilimento Sanofi Brindisi 

In Italia Sanofi conta su una presenza industriale importante e fortemente radicata nel territorio. L’industria farmaceutica è un settore strategico per la salute e la ricchezza italiana, fattore chiave della crescita e di esportazione. L'Italia, dopo la Germania, è il secondo paese in Europa per presenza produzione farmaceutica, con un impatto significativo per l'occupazione. Con la sua capacità di produrre e di innovare, l’industria farmaceutica in Italia è una leva importante di sviluppo.
Tuttavia, il contributo dall'industria farmaceutica è ancora largamente sottovalutato. I farmaci sono visti principalmente come un costo, e non come un valore per la salute. Come settore, dobbiamo impegnarci per migliorare la percezione del valore che portiamo al Paese. Questo è il motivo per cui abbiamo realizzato questo studio che analizza gli impatti economici, sociali e ambientali e racconta il grande contributo di Sanofi al Paese.
Alexander Zehnder, Presidente e Amministratore Delegato di Sanofi Italia


Incontro presso il Comune di Brindisi
In occasione della presentazione dei dati sull’impatto del sito di Brindisi al sistema economico italiano, si è svolta la tavola rotonda “Prospettive e sviluppo del comparto farmaceutico e biotecnologico in Puglia”. 

Presenti: Angela Carluccio, Sindaco di Brindisi; Jean-Paul Seytre, Console Generale di Francia a Napoli; Alexander Zehnder, Presidente ed Amministratore Delegato di Sanofi Italia; Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico – Competitività, Attività economiche e consumatori, Energia, Reti e Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca Industriale e Innovazione - Regione Puglia; Mario Loizzo, Presidente del Consiglio regionale Puglia.

Alla tavola rotonda hanno preso parte anche: Salvatore Tomaselli, Senatore, Membro della Commissione permanente Industria, commercio, turismo; Vittorio Zizza, Senatore, Vicepresidente della Commissione permanente Territorio, ambiente e beni ambientali; Roberto Perrone, Direttore del Dipartimento di Farmacia-Scienze del Farmaco dell’Università di Bari; Federico Pirro, Docente di storia dell’industria all’Università di Bari; Antonio De Vito, Direttore Generale di Puglia Sviluppo S.P.A.; Giuseppe Marinó, Presidente di Confindustria Brindisi; Giovanni Morelli, Direttore dello stabilimento Sanofi di Brindisi.

Il contributo di Sanofi Italia al Paese
Nel 2015 Sanofi ha prodotto la prima edizione dello studio “Il Contributo di Sanofi Italia al Paese”, con il supporto della società di consulenza KPMG Advisory, per misurare il contributo economico e sociale di Sanofi in Italia. Gli effetti dell’attività di Sanofi Italia sono stati misurati e classificati in termini di impatti economici, generati dal business (PIL e contributi fiscali ) e impatti sociali, generati sulla società, che si traducono in occupazione creata sul territorio nazionale e distribuzione di reddito alle famiglie.
 
TAG: Sanofi,
 NUOVO TEATRO VERDI: LA STAGIONE DELLA RINASCITA Il Teatro non è come la vita,  il Teatro ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it