venerdì 23 settembre 2016

AREA DI VIA CAPPUCCINI, D'ATTIS (FORZA ITALIA): SODDISFAZIONE PER VOTO UNANIME IN CONSIGLIO

AREA DI VIA CAPPUCCINI, D'ATTIS (FORZA ITALIA): SODDISFAZIONE PER VOTO UNANIME IN CONSIGLIO. PROMOSSA LA COSTRUZIONE DI NUOVI ALLOGGI POPOLARI ATTRAVERSO IL COINVOLGIMENTO DEI PRIVATI. AI CAPPUCCINI UNA NUOVA AREA ATTREZZATA PER IL QUARTIERE.

"Sono sinceramente soddisfatto per il risultato del Consiglio comunale di oggi. La proposta di Forza Italia è stata approvata all'unanimità dopo le sollecitazioni anche dei colleghi dei gruppi M5S e CoR. Ora sappiamo con certezza che ai Cappuccini non si costruirà ma si faranno attrezzature a servizio del Quartiere e dei cittadini in quell'area ormai degradata e da bonificare immediatamente".

Esordisce così Mauro D'Attis, capogruppo di Forza Italia a Brindisi dopo che il Consiglio comunale all'unanimità dei presenti ha approvato l'ordine del giorno: “Area di proprietà comunale sita in Via Cappuccini – Riqualificazione dell’area ai fini pubblici e contrasto alla grave emergenza abitativa”.

"La soddisfazione - ha concluso D'Attis - è doppia in quanto il Consiglio comunale ha anche approvato la proposta di avviare una procedura pubblica attraverso la quale coinvolgere i privati per la realizzazione di alloggi popolari in altre aree comunali da individuare. Tutto questo mi sembra in linea con la necessità di rispondere al bisogno di case per i cittadini in difficoltà e di intervenire nella riqualificazione di aree, come quella di Via Cappuccini, che non possono restare nel degrado e in condizioni igienico-sanitarie insostenibili".



TESTO DELL'ODG APPROVATO (COSÌ COME MODIFICATO IN AULA)

Ordine del giorno: “Area di proprietà comunale sita in Via Cappuccini – Riqualificazione dell’area ai fini pubblici e contrasto alla grave emergenza abitativa”

IL CONSIGLIO COMUNALE DI BRINDISI

PREMESSO

- che esiste un esempio di insostenibile degrado causato dalla presenza delle vecchie abitazioni di Via Cappuccini oramai in disuso perché sgomberate, in quanto pericolanti, dalle 50 famiglie spostate in Via Sant’Angelo in alloggi nuovi;

- che la persistente e pesante crisi economica, che sta attraversando in modo particolare la nostra Città, causa forti disagi e tensioni alle famiglie le quali, già per le precarie condizioni economiche, sono persino impossibilitate a sostenere il pagamento dell’affitto delle abitazioni offerte in locazione,

- che esiste evidentemente una grave situazione di emergenza abitativa nella città di Brindisi nonostante le programmazioni, gli interventi e le iniziative adottate negli anni passati dalle precedenti amministrazioni come:

l’attuazione del Programma Costruttivo Legge 8 febbraio 2001, n. 21 “Misure per ridurre il disagio abitativo ed interventi per aumentare l’offerta di alloggi in locazione” con la realizzazione di n. 70 alloggi al quartiere Sant’Angelo;
l’attuazione del Programma Costruttivo Straordinario per l’Edilizia Residenziale Pubblica, D.L. n. 159 dell’1 ottobre 2007 (il decreto del 28.12.2007 del Ministro delle Infrastrutture ha assegnato al Comune di Brindisi 3 Milioni di Euro e ha permesso di realizzare n. 28 nuovi alloggi al quartiere Paradiso consegnati agli ex abitanti di Parco Bove);
l’attuazione del Programma di Recupero del Paradiso, Programma Integrato ammesso a finanziamento con deliberazione Regione Puglia del 20.12.2010 n. 2848 per realizzare n. 50 alloggi al quartiere Paradiso da assegnare alle restanti famiglie di Parco Bove;

CONSIDERATO

- che, visti i dati relativi all’avvio di procedure esecutive di sfratti per morosità sempre più preoccupanti e le crescenti richieste di un alloggio popolare, risulta comunque insufficiente anche l’apporto delle iniziative pubbliche in campo delle politiche sociali attraverso, ad esempio, il contributo sui canoni di affitto;

- che non si conosce, ad oggi, l’esito della richiesta di finanziamento nell’ambito del Programma Coordinato Regionale per l’attuazione del Piano Nazionale di Edilizia Abitativa di cui al DPCM 16.07.2009 dopo che la Giunta “Mennitti” aveva inoltrato schede di manifestazione d’interesse per realizzare alloggi popolari, su aree comunali site nei quartieri Tuturano-Bozzano-Commenda, per un totale di n. 95 alloggi;

- che è evidente che le varie iniziative, rispondenti ad esigenze dell’epoca, necessitano di continuità e di nuove programmazioni poiché perdurano ancora svariate situazioni di disagio socio-abitativo, anche attraverso la predisposizione di piani che prevedano il cofinanziamento privato; 

RITENUTO

- che è pertanto necessario adottare azioni mirate a fornire soluzioni definitive per la città di Brindisi anche mettendo mano al proprio patrimonio non abitativo o in disuso attraverso iniziative di valorizzazione prevedendone la dismissione;

- che tali attività possono trovare sostegno nelle norme nazionali e, in particolare, nella Legge n. 80 del 2014, nonché in quelle della Regione Puglia e, in particolare, in quanto contemplato dalla legge n. 22 del 2014;

- che sarebbe opportuna la riqualificazione dell’area indicata in premessa e sita alla Via Cappuccini, decongestionandola dall’edilizia senza perdita però del valore del bene di proprietà comunale;

IMPEGNA

la Signora Sindaco:

- a promuovere la realizzazione di un Piano di interventi nel campo dell’emergenza abitativa, anche in collaborazione con l’Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare Nord Salento (ex IACP) nella direzione di:
realizzare nuovi  interventi di alloggi popolari su aree comunali anche attraverso l’alienazione della proprietà comunale oppure attraverso interventi di recupero o nuova destinazione di immobili di proprietà comunale (ex scuole, edifici in disuso o sottoutilizzati) mediante i c.d. “Programmi integrati” sottoscrivendo protocolli o convenzioni con altri soggetti pubblici e/o privati;
razionalizzare la spesa relativa alla manutenzione degli alloggi di proprietà comunale attraverso la sottoscrizione di appositi accordi che cedano detto onere ad altri soggetti (privati e, soprattutto l’Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare Nord Salento (ex IACP));

- nel contesto della pianificazione, a promuovere l'intervento indirizzato alla valorizzazione dell’area di proprietà comunale sita in Via Cappuccini, attraverso procedure di evidenza pubblica, consentendo ai privati la realizzazione di edilizia su aree edificabili e/o fabbricati di proprietà comunale in cambio della realizzazione di “aree libere attrezzate” nella stessa proprietà di Via Cappuccini e la realizzazione di nuovi alloggi popolari su aree comunali che l’Amministrazione potrà individuare e mettere a disposizione.

Il presentatore dell’o.d.g.
Mauro D’ATTIS (FORZA ITALIA)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 NUOVO TEATRO VERDI: LA STAGIONE DELLA RINASCITA Il Teatro non è come la vita,  il Teatro ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it