lunedì 5 marzo 2018

La grande emozione di Mauro D’Attis, neo parlamentare: “Onorato di rappresentare la mia città e il territorio”.

Ma  sì, e’ sempre stato, mai nascosto, il suo  obiettivo, dopo 25 anni e più di militanza  in un partito da cui (in un contesto quasi perenne di via vai e cambi di casacca) non e’ mai uscito.  Mauro D’Attis, brindisino, ce l’ha fatta, a diventare parlamentare (ancora in attesa del risultato definitivo sul piano numerico), soprattutto a rappresentare, in una fase molto delicata, la propria  città e il territorio.

Sino a questa mattina, c’era incertezza sulla sua elezione, in una giornata negativa (dobbiamo dirlo) per la rappresentanza politica in provincia di Brindisi, con bocciature anche eccellenti.   Ma poi, con il trascorrere delle ore, la speranza e’ diventata certezza, sino ad una nota stampa “veloce”, in cui  Mauro invitava  amici, sostenitori, dirigenti di partito, simpatizzanti, ad un’ iniziativa pubblica presso  il suo  comitato, in Corso Garibaldi 56.

Abbracci, emozioni, baci, non proclami. Ma solo grande entusiasmo ed emozioni, per un  uomo  che, al di là dell’ appartenenza politica, e’ (cosa di non poco conto)  un  “brindisino puro”, uno che conosce benissimo la  realtà brindisina e del territorio.  Ma di questo, avremo modo e tempo per parlarne, in uno scenario politico definitivo che vedrà un nuovo Governo  e, speriamo, maggiori attenzioni per Brindisi e il territorio.

Un  Mauro D’ Attis  emozionato, ma anche determinato, che non vede l’ ora di iniziare. “Cosa dirvi? Che  l’emozione  e’  unita  alla consapevolezza della grande responsabilità che ho di fronte  soprattutto ai brindisini. Sono onorato di  rappresentare la mia città e il territorio, che non deve essere più trascurato e bistrattato. Molte sono le problematiche  lasciate in eredità dagli ultimi governi, dalla Camera di Commercio ad un Piano di investimenti rimasto solo sulla carta, passando per tutto quello che ci  è stato tolto, come ad esempio  la strategicità del nostro Aeroporto. Per non parlare della Sanità, problema che investe tra l’ altro realtà del Collegio dove sono stato eletto, come Monopoli”.

Alla domanda di un giornalista “ora cosa si sente di dire ai brindisini? “, la risposta di Mauro  D’Attis  e’, anche e soprattutto, un invito ai cittadini a contribuire  alla  "svolta”.  “Sicuramente da solo non ce la posso fare, bisogna pensare ed agire insieme a chi davvero vuol bene a questo territorio.  Sì, anche, evidentemente, con i  rappresentanti del  M5S, a cui  si deve dare atto di aver raggiunto un risultato significativo e che deve far riflettere. Ma  i cittadini devono aiutarci, io ho bisogno di loro. Sono anche stanco di certe lamentele, e’ ora di creare una sinergia comune per riavviare  una città e un territorio sin troppo abbandonati”.

D’Attis, a stento ha trattenuto la commozione, ringraziando chi ha sostenuto un percorso che  rappresenta  “un nuovo punto di partenza”: i Coordinatori cittadini Ernestina Sicilia e il Vice  Giuseppe Calvaruso, altri dirigenti di Forza Italia e militanti.

In bocca  al lupo, Mauro.

Articolo di Ferdinando Cocciolo.  
“LA BELLEZZA NELLA LITURGIA, IL SUO DECADIMENTO E LA CRISI DELLA FEDE”: CONFERENZA CON MONS. NICOLA BUX A ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it