venerdì 29 giugno 2018

Ostuni. Educazione e tutela ambientale, avviato nuovo progetto in collaborazione col NOAC

Educazione ambientale e tutela dell’ambiente: parte il 1° luglio il progetto messo a punto dall’Ufficio ecologia in collaborazione con il NOAC, l’ATI GialPlast/Bianco Igiene e il Comando di Polizia Municipale 

È stato presentato nella mattinata di oggi, venerdì 29 giugno, con una conferenza stampa tenutasi a Palazzo di Città, il programma estivo di educazione e sensibilizzazione ambientale messo a punto dall’Ufficio ecologia del Comune di Ostuni, dall’ATI GialPlast/Bianco Igiene, società appaltatrice del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani, dal Comando di Polizia Municipale e dal NOAC (nucleo operativo ambientale a cavallo) che si occuperà anche della parte pratica del progetto. 

Alla presenza del Sindaco Gianfranco Coppola, degli assessori Luigi Nacci e Mariella Monopoli, dell’Ing. Francesco Blonda, membro del DEC (direzione per l’esecuzione del contratto), del comandante del Comando locale della Guardia di Finanza Gerardo Chiusano, del Capitano della Polizia Municipale ostunese Caterina Semerano, del Presidente dell’ATI Martino Lacatena e del Presidente del NOAC Tommaso Longo, è stato illustrato il progetto che verrà avviato dal primo di luglio sul vasto territorio della Città bianca. Un progetto ambizioso, che avrà una durata di tre mesi, coprendo l’intera stagione estiva, e contribuirà a ridurre le difficoltà nella differenziazione dei rifiuti e anche a punire in maniera più puntuale l’abbandono selvaggio. 

«Rinnoviamo con gioia la collaborazione con un organo particolarmente attento alle esigenze ambientali sia del territorio, che dell’amministrazione comunale – dichiara il Sindaco Coppola aprendo la conferenza stampa – che negli ultimi tre anni si è distinto per efficienza e spirito di servizio. Sono convinto che questo nuovo cammino insieme porterà dei risultati importanti per la collettività, tra cui ci sono cittadini che hanno la cattivissima abitudine, usando un eufemismo, di abbandonare i propri rifiuti dove capita, soprattutto lungo le strade di campagna e nelle aree di raccolta extraurbane». 

«Abbiamo deciso quest’anno di destinare i fondi da investire in comunicazione – spiega l’assessore all’ecologia e all’ambiente Luigi Nacci – a un servizio specifico che riduca le criticità riscontrate sul territorio comunale, soprattutto nelle aree rurali. Molti rifiuti provenienti dalle contrade non vengono gestiti in maniera opportuna, soprattutto per quanto riguarda la frazione organica. Pertanto abbiamo ritenuto necessario che venisse attivata una campagna informativa e di sensibilizzazione volta a perfezionare la gestione dei rifiuti compostabili. 

Il servizio sarà svolto dal NOAC, gruppo di volontari che opera per la salvaguardia ambientale e che da tempo supporta l’amministrazione, entrando nelle case di campagna e spiegando ai residenti le modalità corrette per l’utilizzo della compostiera fornita con il kit di contenitori per il porta a porta. Un’altra importante mansione affidata ai volontari del NOAC è quella di registrare le difficoltà riscontrate dai residenti nella gestione del rifiuto differenziato.

Accanto alla campagna informativa e di sensibilizzazione verrà attivato anche un piano di controllo, reso possibile grazie all’utilizzo di 40 foto-trappole, finanziate con fondi regionali. Chi sbaglia e lo fa in maniera consapevole deve necessariamente pagare: soprattutto in quei punti dove viene effettuato abbandono selvaggio e seriale, sarà attivo il sistema di video sorveglianza. Abbiamo il dovere di punire chi si macchia di reati ambientali e lo faremo differenziando gli importi delle sanzioni, che andranno da 100 a 500 euro, a seconda della gravità dell’infrazione commessa».

«Ringrazio tutti voi per aver rinnovato la fiducia nei nostri confronti – ha dichiarato Tommaso Longo – e ribadisco ancora una volta che il nostro obiettivo è quello di mantenere il territorio comunale quanto più pulito possibile. I nostri volontari, soprattutto quelli più giovani, che abbiamo reclutato attraverso dei progetti di educazione ambientale condotti nelle scuole, sono felici di poter contribuire all’igiene urbana e alla diffusione delle buone pratiche comportamentali nella gestione dei rifiuti di ogni tipo. Oltre a informare i residenti delle contrade sulle modalità di eseguire e conferire i propri rifiuti differenziati, illustreremo in maniera pratica il metodo più corretto per rendere il rifiuto organico meglio compostabile. Quella che ci apprestiamo a vivere, sarà certamente un’esperienza importante per la crescita del NOAC e della comunità ostunese».

A conclusione della conferenza stampa, il Sindaco ha nominato Tommaso Longo Comandante del nucleo operativo ambientale a cavallo, attraverso il conferimento formale di un attestato di merito. 
 
L'Istituto Epifanio Ferdinando ha appena ottenuto il finanziamento di un progetto FSE (Fondo Sociale Europeo) per la ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it