giovedì 16 agosto 2018

DIRITTO DI REPLICA. LA PROF.SSA DE VITO SULLE PAROLE DELLA SIG.RA SARA BISIO RIGUARDO LA MANIFESTAZIONE "I HAVE A DREAM”

Per diritto di replica alla lettera pubblicata su questa testata in data 14 agosto 2018 con il titolo: "LETTERA APERTA AL SINDACO SU MANIFESTAZIONE I HAVE A DREAM"  a firma della sig. Sara Bisio, nella quale viene menzionata la Prof.ssa Rita Ortenzia DE VITO, si  pubblica a richiesta della stessa sua nota 

Di seguito il testo integrale:  

Scrivo come cittadina e come educatore che ha dedicato la propria vita a trasmettere l’amore per la vita e per la conoscenza attraverso l’arte, la poesia, la letteratura, affinchè le giovani generazioni affinassero il proprio “sentire” ascoltando la musicalità delle parole, fossero capaci di dare vita ad una natura morta, imparassero a sognare, oltre la brutalità della realtà che squarcia troppo prematuramente il “cielo di carta” dei nostril figli. 
 
Parlo da donna dei suoi tempi, madre e cittadina, oltre il mio ruolo istituzionale, che non ha esitato a lottare con le unghie e con i denti per i diritti dei suoi studenti, per il diritto alla vita prima ancora che allo studio, in un luogo sicuro, accogliente, sfidando il politico di turno locale, regionale e, finanche, nazionale, date le numerose interpellanze parlamentari avanzate sul caso IPSIA Ferraris che, ancora oggi, non hanno avuto risposte. 
 
Perchè il rispetto per la vita umana, il valore della dignità, il diritto ad amare ed essere amati è un bene inalienabile che non può essere violato da qualunque legge e da qualunque essere umano che, in quanto tale, è limitato, finito e corruttibile. 
 
Quando la polemica sulla riforma del trattato di Dublino scatenava forti conflitti politici interni e d’oltralpe e orientava all’odio razziale, alla chiusura delle frontiere, alla caccia alle streghe del “negro” come demone incontrastato da combattere sempre e ovunque, io ho aperto le porte delle mie cinque scuole ai migranti ospiti dei centri di accoglienza, offrendo loro possibilità di imparare la lingua italiana, di conoscere contesti di amicizia e fratellanza da cui a trarre giovamento siamo stati tutti noi, studenti e personale docente che, dall’incontro delle differenze,  ha acquisito ricchezza, ha superato la mediocrità di limiti angusti di conoscenza legati al proprio singolo vissuto, ha abbracciato l’umanità intera abbracciando la sofferenza di tanti uomini e donne, ragazzi e ragazze dagli occhi tristi, velati da lacrime di gioia di fronte ad un sorriso, al calore di un abbraccio, dopo aver patito indicibili tormenti, torture, stupri, e violenze inenarrabili. 
 
La lettera della sig.ra Bisio a Brindisisera ha profondamente ferito i miei valori di cittadina e professionista, che ha accettato l’importante incarico istituzionale da Vicesindaco, nella certezza che la politica del Sindaco Rossi e dell’intera amministrazione, mi avrebbero consentito di poter preservare integri valori e ideali di cui la mia essenza  è impastata; riscontro  avuto in più occasioni dallo spessore umano, etico e morale dei miei “compagni di viaggio”, con cui condivido strategie di azioni e comunioni di intenti, nell’unico obiettivo di contribuire alla rinascita della Città dalle sue ceneri. 
 
Gentile Sig.ra Bisio, provo profonda amarezza e impotente costernazione per la miserrima dimensione dei suoi pensieri e delle sue parole, ma ancor più per la mediocrità a cui la vita l’ha condannata, per sua sfortuna, non avendole donato opportunità di affrancamento dalla meschinità del vivere confinato in anguste valutazioni opportunistiche che godono nell’arrecare danno al prossimo e nello screditare chi utilizza il proprio talento, la propria arte, o soltanto il proprio tempo, la propria energia, la gioia di donarsi agli altri, per migliorare questo triste e tenebroso momento storico sotto gli occhi di tutti, nella convinzione che il bello e il buono è contagioso, nella consapevolezza che “la bellezza salverà il mondo”.

Ricordi però che “Dio perdona ogni cosa per un’opera di misericordia”, come Manzoni docet. Ergo, sig.ra Bisio, c’è ancora tempo per redimersi. 
 
Semplicemente Rita Ortenzia DE VITO 
È uscito in e-book - e nel periodo natalizio uscirà anche in formato cartaceo - il libro sulla storia di ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it