martedì 18 settembre 2018

Sfiammate torcia del petrolchimico. Legambiente Brindisi: rivedere l’intero sistema dei controlli e delle sanzioni

Abbiamo assistito all’ennesimo “incidente” all’interno del petrolchimico: in questo caso il solito scarico in torcia con conseguente enorme fiammata è stato attribuito al blocco del compressore dell’impianto di cracking.

È vero che la torcia è il punto finale di un sistema di sicurezza, ma, al di là delle emissioni prodotte, è chiaro che è inaccettabile che si ripetano questi incidenti e che vengano sempre attribuiti a causalità. Ha fatto bene il Sindaco Rossi ad intervenire con immediatezza ed anche a richiedere la nomina della commissione permanente che segua anche la procedura inerente la realizzazione sostitutiva di torce a terra (di cui attentamente va valutata l’assoggettabilità a VIA).

È però necessario rivedere l’intero sistema dei controlli e delle eventuali sanzioni conseguenti, garantire investimenti effettivi a tutela dell’ambiente ed aprire un confronto perché Eni, come ha fatto in altri siti produttivi italiani, imbocchi la strada della riconversione a favore della chimica verde e di linee bio che includano anche il cracking.

 Legambiente Brindisi circolo “T. Di Giulio”
 
“LA BELLEZZA NELLA LITURGIA, IL SUO DECADIMENTO E LA CRISI DELLA FEDE”: CONFERENZA CON MONS. NICOLA BUX A ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it