lunedì 8 ottobre 2018

Brindisi. Arrestato 25enne rumeno per atti persecutori e violenza sessuale nei confronti di connazionale.

I Carabinieri della Stazione Brindisi Centro hanno seguito  ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Brindisi, nei confronti di cittadino rumeno 25enne per atti persecutori e violenza sessuale  nei confronti della parte offesa una connazionale 26enne.

I fatti risalgono al mese di giugno e luglio scorso, l’uomo agendo anche  attraverso strumenti telematici, con condotte reiterate di assillo e minaccia, ha molestato in più circostanze la connazionale in modo tale da cagionarle un perdurante e grave stato di ansia  e di paura  tanto da ingenerarle  il fondato motivo per la sua incolumità.

In particolare, in più occasioni e sotto l’effetto di sostanze alcoliche, ha insistito al fine di intraprendere  con la donna una relazione sentimentale. A questo si sono aggiunte pressanti minacce  anche di natura fisica asserendo di conoscere  il luogo di lavoro della donna.

In altra circostanza le  ha usato violenza consistita nel farla entrare nella propria abitazione, chiudendo la porta a chiave, e stringendola le ha impedito di muoversi, al fine di compiere  con la stessa atti sessuali contro la sua volontà. Sostanzialmente l’uomo con condotte reiterate di assillo e minaccia, ha molestato la donna  in modo da cagionarle  un perdurante e grave stato di ansia  e di paura  da ingenerarle timore per la propria incolumità e quella dei familiari tanto da farle mutare le proprie abitudini di vita.

Nel commettere i reati descritti l’indagato  ha manifestato la totale assenza di freni inibitori passando dalle insistenti richieste, alle vie di fatto. Risulta altresì che l’uomo ha tenuto analoghi comportamenti in passato  con la sua ex compagna, alla quale ha cagionato anche lesioni di natura fisica.

Pertanto, a seguito degli elementi raccolti  nel corso dell’attività d’indagine il Giudice ha valutato che la custodia cautelare in carcere  rappresenta la misura più adeguata affinché l’uomo interrompa le condotte vessatorie. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato condotto nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 
 
 
“LA BELLEZZA NELLA LITURGIA, IL SUO DECADIMENTO E LA CRISI DELLA FEDE”: CONFERENZA CON MONS. NICOLA BUX A ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it