mercoledì 14 novembre 2018

Manifestazione di protesta dei giornalisti - Grande manifestazione a Bari e in tutta Italia.

La libertà  di stampa è Democrazia,  è  sacrosanta, a tutti  i livelli  e ovunque. Grande  manifestazione  a Bari  e  in tutta Italia.

Qualcuno, evidentemente, nel nostro Paese, non ha ancora capito  che la libertà di stampa  è  Democrazia, è sacrosanta a tutti i livelli, ovunque, e (diciamolo, senza polemica e riferirci a casi specifici) e non c’è politica che tenga, anzi un certo modo di fare e intendere la politica….. 

La  libertà di stampa è essenziale, per le comunità, per il diritto ad informare ed essere informati (è chiaro, nella maniera più giusta, imparziale e corretta, etica), per gli stessi politici. La politica, a cui  i cittadini chiedono tanto, ma che deve  anche avere  “l’umiltà  e predisposizione”  ad accettare le posizioni diverse, le critiche.

Dall’altra parte, naturalmente, chi  opera in un settore molto delicato come l’ informazione deve , sempre  e comunque, portare  avanti un codice  etico che non fa altro che nobilitare una professione  difficile ma appagante. Sicuramente, gli ultimi episodi, in ogni caso, non aiutano a consolidare quel rapporto Politica - giornalismo che è fondamentale, per gli equilibri sociali del Paese, quel  principio di democrazia e libertà  che, da una parte e dall’ altra, non dovrebbe essere mai “inquinato”.

Poche ore fa, nelle piazze di tutta Italia, i giornalisti (ma non solo) hanno protestato, hanno alzato la voce proprio perché si sentono “offesi  nel loro nobile ruolo che è appunto  al servizio delle comunità  e della stessa politica”.  Manifestazioni organizzate, ufficialmente, dopo le recenti  dichiarazioni  del Vice Premier e Ministro  del Lavoro Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista.  Ma è un  segnale  complessivo, universale, diretto a chi (nelle istituzioni, in certi contesti imprenditoriali  ed anche sindacali) non ha avuto in questi anni rispetto per chi (anche  in condizioni  di non tutela contrattuale) vuol sentirsi pienamente  libero  di informare senza condizionamenti.

Chiariamo subito. Non  ci addentriamo più di tanto nel caso specifico M5S -  organi di stampa, ognuno (da sempre, anche chi vi scrive) si assume le proprie responsabilità per quanto scritto e affermato. E poi, in una fase molto difficile nella vita del Paese, è sempre e comunque la comunità, la gente per bene, a giudicare e valutare, sì anche quella politica che spesso ha la presunzione di  non voler essere giudicata o criticata.

Per la cronaca, da  un giornale on line “ libero e democratico”, raccontiamo le motivazioni della manifestazione di protesta organizzata dalla Federazione Nazionale della Stampa.  Enorme  partecipazione in  Puglia, con le iniziative-   a  Bari (in Corso Vittorio  Emanuele)  e a Taranto (nel pomeriggio di martedì 13 novembre). Iniziative  a cui hanno anche partecipato giornalisti brindisini. 

Ecco parte di  un  Documento portante di una presa  di posizione che, al di là dei personaggi  messi sotto accusa, sicuramente rappresenta  il culmine di un forte disagio, di uno scenario non più sopportabile che deve far riflettere. 

“ 
Basta  attacchi ai giornalisti. Gli  insulti  e le minacce di Di Maio e Di Battista non sono soltanto l’ assalto ad  una categoria di professionisti, ma  rappresentano anche e soprattutto  il tentativo  di scardinare l’articolo  21 della  Costituzione e i valori fondamentali della democrazia italiana. Le nostre iniziative e flash mob  “Giù le mani  dall’ informazione” sono aperte non soltanto  ai giornalisti ma anche  a cittadini  e associazioni  che considerano  l’ informazione un bene  essenziale per la democrazia”.

Ci  auguriamo che  in Puglia  e nel Paese, da tutti i versanti, si  “ abbassino i toni”. Continuino la critica e le diversità di opinioni (bilateralmente), ma si bandiscano le offese personali, la mancanza di rispetto, l’arroganza,  quel senso di supremazia  che  “offusca le menti “. E  i giornalisti  abbiano sempre  in se stessi  il “ senso etico”  nelle loro azioni.

Chi scrive lo dice da sempre, la politica (nazionale, locale) sia più umana,  ed abbia anche più rispetto per gli organi di stampa.  E non è  solo questione di Di Maio o  Di  Battista……

Articolo di Ferdinando Cocciolo.   
“LA BELLEZZA NELLA LITURGIA, IL SUO DECADIMENTO E LA CRISI DELLA FEDE”: CONFERENZA CON MONS. NICOLA BUX A ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it