mercoledì 28 novembre 2018

Brindisi. Si è svolto il convegno “Una Mamma per Amica - l’emarginazione nell’ autismo“

Brindisi. Si  è svolto domenica pomeriggio  il convegno “Una  Mamma  per  Amica  - l’emarginazione   nell’ autismo “, organizzato  da  “Il Bene  che ti voglio”,  “Impresa  Mamma”, l’ Ente  Med  Project.

Una  forza, un coraggio, un esempio, un messaggio a chi soffre e non solo.  Quello  delle mamme, delle famiglie  dei ragazzi  e bambini autistici (ma si deve anche parlare  di  adulti  con questa problematica) che non vogliono sentirsi soli,  hanno bisogno del sostegno di tutti( istituzioni comprese) per andare avanti.

Chi  soffre di  autismo  è come noi, non è solo problematica ma risorsa, da condividere  con gli  altri.  In questi  mesi, attraverso incontri, varie iniziative, una campagna di sensibilizzazione che si è dipanata  a livello nazionale, l’associazione  “Il Bene che  ti  voglio” è stata protagonista di un messaggio che è stato lanciato, anche e soprattutto, alle istituzioni, tra cui  l’ Amministrazione  Comunale di Brindisi.

Una problematica  di cui  non si può non parlare, che ha fatto passi in avanti, sotto il profilo dell’ attenzione in ambito istituzionale, di  una comunità  che vuole sapere, ascoltare.

Fare  sinergia e gruppo, è questo il messaggio trasmesso dalle realtà che domenica pomeriggio hanno organizzato a Palazzo Nervegna un convegno dal titolo “Una  Mamma  per Amica – l’emarginazione  nell’autismo“: Il Bene che ti voglio, Impresa  Mamma, l’Ente  di  progettualità sociale  Med  Project.

Un’iniziativa che ha voluto rappresentare soprattutto una grande occasione di condivisione e confronto, a cui hanno tra  gli altri  partecipato  il  Sindaco di  Brindisi  Riccardo  Rossi, consiglieri comunali, il garante della Regione  Puglia per la  disabilità  Giuseppe Tulipani, gente  comune, rappresentanti di movimenti  e associazioni.  

La forza, il coraggio, la voglia  di vivere ed andare  avanti di mamme  e genitori che ora più che mai vogliono condividere sofferenze, speranze, percorsi  e progetti con la comunità  e un’ Amministrazione  Comunale  sensibile  a  questa problematica  e  non solo. Come  Stefania Rescio, che ha condiviso  la propria esperienza, tra   commozione e quel senso della speranza  che non dovrebbe abbandonare nessuno, nonostante  tutto.

Un convegno pensato e  organizzato  dall’ enorme impegno e sacrificio di  risorse  umane  e personalità  che sono dedite  al territorio:  l’ avvocato Francesca Bottazzo
(Presidente Impresa  Mamma), Alessandro Cazzato (Presidente  Il Bene che ti voglio), l’ avvocato Alessandra Cuppone (Presidente Med Project).  Con   testimonial  d’eccellenza  come  l’attore  e doppiatore  Marco Vivio (a  tal proposito, da segnalare l’enorme contributo fornito  dalla Mevoli’s Comunication)e il significativo contributo della scrittrice  Teresa  Antonacci e la  psicologa  Anna   Lenna.

Sinergia, sì come quella istituzionale  che potrebbe essere davvero consolidata  sull’ autismo tra l’Amministrazione Comunale di Brindisi ela Regione Puglia, appunto  rappresentata dal garante  per la disabilità  Giuseppe   Tulipani. 

Incoraggianti le parole del primo cittadino Riccardo Rossi:  “E’ una problematica  che va assolutamentesostenuta,garantisco  il massimo impegno da parte dell’ Amministrazione  Comunale.  E’ commovente  ascoltare le esperienze  e sofferenze di queste mamme e  famiglie  che non vanno lasciate  sole.  Stiamo  lavorando, insieme  alle associazioni e ad una cooperativa, al progetto di una sede  che può essere  un punto di riferimento sotto il profilo del coinvolgimento  e della condivisione.  E con  il garante  della Regione Puglia  per la disabilità  stiamo pensando  ad un protocollo di intesa. Chi soffre, i bisognosi, i diversamente abili, sono al centro dei nostri pensieri”.

Articolo di    Ferdinando   Cocciolo.    
VIDEO  e Foto di  Marcello  Altomare.
 
Il 12 maggio, in occasione della festa della mamma, l'Associazione Espressioni d'Arte, in collaborazione con Massimo ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it