giovedì 20 dicembre 2018

«Le Luci di Brindisi», un sabato da non perdere tra walkscape e concerti -

«Le Luci di Brindisi», la rassegna del Comune di Brindisi organizzata dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi, scorre il programma sulla traccia del Natale e della sua inconfondibile atmosfera. Alle luci della festa, che vestono la città di colori nuovi e di magia, si aggiungono tre iniziative in tema con la tradizione e le bellezze del territorio, in programma tutte nella giornata di sabato 22 dicembre.   

Si torna così ad attraversare la città con un nuovo walkscape: tema della “passeggiata narrativa” i traffici commerciali e la vita di mare, prima e dopo la «Valigia delle Indie». Il walkscape è una camminata che propone una rilettura del paesaggio, un invito ad osservare, ascoltare, disegnare, scrivere, fotografare, raccogliere, per ricostruisce storia e identità del luogo attraverso tracce nascoste, dettagli apparentemente insignificanti.

Titolo del walkscape «Brindisi. Dove la terra finisce e il mare comincia», al centro l’avventura dei viaggi e il rapporto antico e vitale della città con il suo entroterra agricolo e di conseguenza con il mare. Si parte alle ore 15 da piazza Crispi (Stazione Ferroviaria) con tappe successive in piazza Vittoria, parcheggio di via del Mare, piazzetta Colonne e Hotel Internazionale. La passeggiata dura circa due ore. Info 348 7288029. Video di presentazione su goo.gl/EhouPb.

Il walkscape, che fa seguito al primo itinerario dello scorso 8 dicembre, ripercorre in cinque tappe un aspetto inedito e da molti ignorato della storia di Brindisi, un lungo filo rosso che ripercorre il ruolo della città quale crocevia di culture e genti, le sue alternanze di periodi aurei e di decadenza in stretta correlazione alla sua posizione geografica e all’importanza del suo porto. Il focus dell’esperienza comprenderà anche il rapporto tra la terra il mare, due asset sui quali Brindisi ha da sempre fondato il suo destino e la sua economia. Non una visita guidata ai monumenti della città, ma un percorso a tappe ideato da Giovanna Bozzi, docente di Storia dell’Arte ed esperta in educazione al patrimonio culturale, e realizzato con il contributo di Chiarastella Grande, docente ed esperta di Storia del mondo antico. Da qui il titolo del walkscape, che riprende, ribaltandone la prospettiva, un verso del poema epico «Os Lusíadas» del poeta lisboneta Luís Vaz de Camões: «Qui… dove la terra finisce e il mare comincia», riferito a Cabo da Roca, il punto più a ovest del continente europeo.

Terminata la passeggiata, alle ore 20.30 l’appuntamento è nella Cattedrale con il classico concerto dell’orchestra e del coro polifonico arcivescovile «San Leucio», dal titolo «In principio erat Verbum», con la partecipazione di due artisti d’eccezione come Luca Marconi, il celebre Febo del «Notre Dame de Paris» di Riccardo Cocciante, e Mariangela Aruanno, incantevole voce pugliese che ha partecipato, tra gli altri, al cast de «La Divina Commedia», opera musicale di mons. Marco Frisina. L’appuntamento fa parte della rassegna «In cordis Jubilo», promossa per i venticinque anni della fondazione del coro polifonico. Inoltre, ad impreziosire la serata, un ospite straordinario, nonché primo solista del coro della diocesi di Roma, Gianni Proietti, affermato compositore di oratori sacri. Conduce la serata la giornalista Maria Di Filippo.

«In questo XXV anniversario - ha sottolineato il direttore del coro M° Alessio Leo - è sembrato naturale tornare alle origini, all’in-principio della nostra storia, alle motivazioni originarie, ai volti, alle melodie, alle esperienze che hanno dato inizio a questo cammino che ci ha visti umili accompagnatori nel canto al servizio della liturgia».

«Concerto di Natale - Sulle note della solidarietà» è il titolo della serata, in programma sempre sabato alle ore 20.30, promossa da Adoc e dall’associazione «Cuore di Donna», che vedrà la Fanfara dipartimentale della Marina Militare di Taranto esibirsi al Teatro Verdi. L’iniziativa è finalizzata all’acquisto e alla successiva donazione alla Asl di un importante dispositivo medico che consentirà esami più approfonditi per la diagnosi di tumori al seno. La Fanfara sarà accompagnata dalle voci del soprano Antonella Alemanno e del basso baritono brindisino Andrea Scigliuzzo.

Nell’occasione sarà possibile ammirare, nel foyer del teatro, gli originali abiti-scultura dello stilista Michele Casto.

Biglietto unico 10,00 euro. Info 0831 562554 - 229230.
 
 
 In occasione delle prossime Giornate di Primavera, la Delegazione di Brindisi del Fondo Ambiente Italiano, ha ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it