giovedì 9 maggio 2019

CRISI ECONOMICA A BRINDISI: IL GOVERNO REGIONALE RACCOGLIE IL GRIDO DI DOLORE

CRISI ECONOMICA A BRINDISI: IL GOVERNO REGIONALE RACCOGLIE IL GRIDO DI DOLORE CHE SI LEVA DA ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E ORGANIZZAZIONI SINDACALI. PRONTI A RILANCIARE IL NOSTRO IMPEGNO PER LA CRESCITA ECONOMICA E OCCUPAZIONALE DEL TERRITORIO

Raccogliamo con la massima serietà il grido di allarme lanciato in queste ore, a Brindisi, dalle associazioni di categoria (Confindustria, CNA e Confcommercio, in particolare) e dalle organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl e Uil), finalizzato a richiamare l’attenzione delle istituzioni locali e nazionali sulla grave crisi industriale e occupazionale che sta attraversando tutta la provincia brindisina. 

Il Governo regionale, a questo proposito, è pronto ad attivare in brevissimo tempo un apposito tavolo di concertazione con tutti i soggetti rappresentativi del tessuto economico del territorio e con i rappresentati degli enti locali, per mettere in campo ogni utile iniziativa finalizzata a fronteggiare la evidente crisi che sta interessando un pezzo così importante della Puglia e per sollecitare insieme l’esecutivo nazionale a riservare ogni attenzione a questo delicato tema.

Nell’ultimo decennio, come noto, gravi crisi industriali hanno interessato il territorio di Brindisi che, tra l’altro, vive anche il complesso e delicato percorso di decarbonizzazione della centrale ENEL di Cerano e la fase di transizione ad un modello economico più rispettoso dell’ambiente e meno impattante per la vivibilità dei cittadini.

A questo proposito, nei mesi scorsi la Regione ha chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico di mettere a disposizione le risorse non spese relative alle leggi n. 311/2004 e n. 80/2005 finalizzate a finanziare gli interventi nelle aree interessate da crisi industriale, già destinate a Brindisi e alla sua Provincia. Sono stati recuperati in tal modo, complessivamente, oltre 25milioni di euro per il cui utilizzo la Regione Puglia ha sottoscritto con il MISE un apposito Accordo di Programma destinato a sostenere e incentivare le attività imprenditoriali attraverso programmi di investimento orientati verso l’innovazione e il rafforzamento del tessuto produttivo locale, con conseguente salvaguardia dei livelli occupazionali. 

Alle risorse stanziate dal Governo nazionale occorre aggiungere quelle rinvenienti dalla programmazione comunitaria 2014-2020, messe a disposizione dalla Regione Puglia attraverso il ricorso agli strumenti di incentivazione regionale già programmati. L’Agenzia "Invitalia" ha già pubblicato, il 29 marzo scorso, i bandi a sportello per poter accedere a queste risorse, che si chiuderanno il prossimo 28 maggio. 

Questo a dimostrazione dell’attenzione con la quale, come Giunta Regionale, guardiamo ai temi dello sviluppo e dell’occupazione per tutta la provincia di Brindisi, esattamente come facciamo per tutta la Puglia.

Continueremo e rilanceremo in questo senso il nostro impegno nella convinzione che lavorando in sinergia, con la massima determinazione e capacità di ascolto, al fianco delle associazioni di categoria, delle organizzazioni sindacali e degli enti locali, si possano cogliere a pieno le opportunità già presenti e metterne in campo di nuove per consentire al tessuto imprenditoriale locale di riprendere vigore, attraendo anche nuovi investimenti, con le auspicate e positive ricadute anche in termini occupazionali.

Mino Borraccino - Assessore allo Sviluppo Economico  Regione Puglia
Un tuffo nel passato alla scoperta dei più antichi mezzi di trasporto trainati da magnifici cavalli. La ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it