lunedì 16 marzo 2020

Brindisi. Covid – 19, Protesta dei lavoratori Ecotecnica

Riceviamo comunicato stampa del SUL, "Sindacato Unitario Lavoratori",  inviato  al Presidente del Consiglio  Giuseppe Conte,   al Signor Prefetto di Brindisi,   al Sindaco  Riccardo Rossi,  all’Assessore Gestione Rifiuti Roberta Lopalco

di seguito il testo integrale:  
 
In presenza del dilagarsi del contaggio di covid/19, per contenere il virus si sono adottate urgenti misure su tutto il territorio nazionale. Urgenti misure che hanno interessato diversi settori tra cui quello del servizio di raccolta rifiuti.  Per  lo svolgimento della raccolta porta a porta le societa’ interessate devono  fornire a tutti i lavoratori dei dispositivi di protezione come richiamato dall’articolo 66 del  c.c.n.l. e dei d.p.i. 
Le societa’ che operano nei comuni per l’attuazione di tali misure ricevono un canone riportato nei capitolati d’appalto per gli oneri di sicurezza. Sicuramente gli operatori ecologici in presenza del coranavirus sono soggetti che rischiano maggiormente il contaggio, essendo in prima fila per l’espletamento del servizio pubblico di raccota e trasporto rifiuti. Cosi’ non e’ stato per i lavoratori che sprovvisti delle dovute mascherine a protezione delle vie respiratorie, si sono presentati al cantiere e si sono rifiutati di svolgere il servizio in quanto sprovvisti dei dispositivi di sicurezza a tutela della propria persona, dei propri familiari, dei colleghi e dei cittadini. 

La societa’ difronte a tale atteggiamento con cui i lavoratori hanno manifestato il loro disagio, dopo l’intervento degli agenti di polizia giudiziaria (comando dei carabinieri) che hanno confermato che i lavoratori non potevano prestare la propria opera privi dei dispositivi di sicurezza (mascherine,guanti monouso, tute monouso),in quanto rischiavano, uscendo senza, di incorrere in un’ ammenda pecunaria, e rischiavano anche di avere una procedura penale. 

Dopo che l’azienda tramite il rappresentante aziendale della sicurezza (rllsa) ha comunicato che se fossero usciti senza le mascherine, avrebbero potuto rientrare presso le proprie famiglie non tenendo conto dell’orario contrattuale (proprosta  non accettata dai lavoratori). Dopo la constatazione dei carabinieri, a favore dei lavoratori, l’azienda ha ritenuto di  tenere i lavoratori lontano dal cantiere con una procedura di sospensione dal lavoro.  A rettifica di quanto dichiarato dal rappresentante legale di ecotecnica  i lavoratori non hanno manifestato la volonta’ di scioperare infatti si erano presentati presso il cantiere per svolgere il proprio sevizio prima di essere sospesi.

Malgrado il contaggio da covid/19stia propagandosi sempre piu’, il paradosso e’ che la societa’ ecotecnica sta permettendo ad alcuni dipendenti di presentarsi al lavoro senza mascherine ad effettuare la raccolta rifiuti per le vie della citta’.  
Cio’ non e’ ammissibile, il sindacato tutelera’ tutti i lavoratori che intendono attuare quanto riportato nell’articolo 2087 del codice civile e del d. Legs. 81/2008 e non permettera’ che la societa’ applichi misure coercitive e ricattatorie, esercitando un potere dispotico e lesivo della dignita’ umana, lesivo del lavoratore elesivo per la collettivita’.
 
Il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano ad Ostuni riaprirà i battenti sabato prossimo 30 maggio dalle 16 ...
informazioni utili

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it