mercoledì 4 maggio 2022

L’istituto culturale ‘Storia e Territorio' presenta la guida storico-turistica di Mesagne

“Chi troverà quello che non si aspetta, ricorderà per sempre il viaggio. Questo è il miglior augurio che rivolgo a chi utilizzerà quest’accurata guida: di scoprire ciò che non cerca, per non dimenticarsene più”, il sindaco di Mesagne, Antonio Matarrelli, così conclude la Prefazione alla “Guida storico-turistica di Mesagne” realizzata da Tranquillino Cavallo e Mario Vinci dell’Istituto culturale “Storia e Territorio”, che ha editato l’opera.

La guida sarà presentata sabato 7 maggio alle ore 18 nell'Auditorium del Castello Normanno-svevo di Mesagne. Dopo i saluti di Mario Vinci, presidente dell’Istituto culturale “Storia e territorio”, sono previsti gli interventi del sindaco Matarrelli; del consulente comunale alle Politiche Culturali, Marco Calò; del consulente comunale ai Beni culturali, Mimmo Stella; di Pierangelo Argentieri, presidente provinciale di Federalberghi, e di Angelo Sconosciuto, dello stesso Istituto culturale.

“Mi è sempre piaciuto pensare che le guide turistiche siano una sorta di biglietto di viaggio che apre le porte alle scoperte che al loro interno non vengono raccontate. Oppure – continua il sindaco di Mesagne nella Prefazione - a quelle che vengono descritte in un modo, ma che vengono percepite diversamente da chi poi, quelle stesse scoperte, si ritrova a viverle. Non è un esercizio filosofico quello che mi capita di praticare. O almeno, se lo è, non l’ho mai considerato tale. L’imprevedibile alchimia che sprigiona la carta della guida a contatto con mani, tasche, borse e cruscotti delle auto – scrive ancora - rivela la propria utilità e consente di sapere da dove si potrebbe cominciare a visitare la città”.

E gli Autori, nell’introduzione, sostengono che “si è voluto creare una porta di accesso ai tesori di Mesagne. È una guida, quindi, che nasce dal desiderio di conoscere e far conoscere a concittadini e turisti la storia e le bellezze della nostra città non dimenticando i sapori di una cucina tradizionale che si sposa con vini doc e prodotti tipici di alta qualità. È il risultato di lunghe ricerche – dicono ancora - che hanno attinto da documenti inediti e notizie raccolte da fonti orali”.

Il risultato sono oltre 150 pagine da sfogliare, per conoscere ed apprezzare la finalista di capitale italiana della Cultura 2024. 
Parte la seconda residenza del progetto Appia 2030 per la progettazione di spazi creativi lungo la Via Appia ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it