martedì 18 ottobre 2022

Condannato lo zio di un bimbo perchè picchiava il padre.

 Voleva impedire al padre di vedere suo figlio, ha cercato di "convincerlo" con pugni e minacce. Ne è seguito un processo, e alla fine Carmelo Calò, 25 anni, di Francavilla, è stato condannato a un anno di carcere dal giudice del tribunale di Brindisi, Ambrogio Colombo.
Inoltre è stato imposto anche un risarcimento alla parte lesa, difesa dall'avvocato Domenico Attanasi (Studio Open-Avvocati).

Il Fatto: Il 16 settembre 2019, il Calò si introduceva nell'auto del padre di suo nipote per impedirgli di rivedere il bambino (figlio della sorella).  Ha quindi minacciato :"Tu il bambino non lo devi più vedere", e lo ha colpito al volto diverse volte con pugni.

Va detto che Carmelo Calò  ha un grave precedente: nel marzo 2022 è stato condannato a otto anni di reclusione dalla Corte d'Appello di Lecce per omicidio premeditato. Ha accoltellato a morte il suo "rivale d'amore" in un bar. La sentenza è stata emessa il 18 Marzo ed è stata ridotta, perché in primo grado il giudice del tribunale di Brindisi ha condannato il giovane Francavilla a dieci anni di reclusione.

 “Dio è morto e neanch’io mi sento tanto bene” è il titolo del nuovo spettacolo ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it