venerdì 4 novembre 2022

Cisl: casa Circondariale Brindisi episodi di violenza e disordine, richiesta provvedimenti urgenti.

 In questi ultimi giorni la casa circondariale di Brindisi è stata teatro di gravi episodi, sia di disordine che di violenza, messi in atto dalla popolazione detenuta, per futili motivi.

Per dovere di cronaca, nella mattina del03/11/2022,ci viene riferito di un gravissimo episodio di violenza ai danni di un Agente della Polizia Penitenziaria, in servizio nel reparto giudiziario, che ha ricevuto una testata da parte di un detenuto, andato in escandescenza per futili motivi. Sembrerebbe che il protagonista provenisse dalla casa circondariale di Taranto per motivi di sicurezza, perché già coinvolto in simili e gravi comportamenti; l’Agente, inviato in Ospedale “Perrino”, ha riportato la frattura del setto nasale e tre giorni di prognosi.

Nelle prime ore di questa mattina, invece,un detenuto di nazionalità nordafricana, ha appiccato un incendio all’interno della camera detentiva, utilizzando gli oggetti letterecci. Anche quest’ultimo pare provenisse dalla casa circondariale di Taranto per motivi di sicurezza e che soffra di problemi psichiatrici; infatti, sin dal primo giorno in cui è giunto nell’istituto brindisino,ci viene riferito di essersi contraddistinto per eclatanti gesti di autolesionismo uniti a disordini.

Grazie alla prontezza e la grande professionalità del personale di Polizia Penitenziaria intervenuto, seppur in numero estremamente esiguo, si è riusciti ad evitare il peggio, portando in salvo tutti i detenuti ristretti nel reparto, che, data l’entità dell’evento ha richiesto finanche l’intervento dei Vigili del Fuoco di Brindisi, con il risultato di quattro agenti di Polizia Penitenziaria intossicati.


La CISL FNS, nell’esternare la massima solidarietà al personale coinvolto in questi due gravi episodi, e di così grave pericolosità,ed apprezzando con estremo compiacimento le capacità edil coraggioassunti, vuole sollecitare, per l’ennesima volta, i vertici dell’Amministrazione Penitenziaria,ad adottare linee di intervento più rigide nei confronti di quei detenuti che commettono azioni di così grave entità; in particolar modo per le aggressioni nei confronti degli Operatori Penitenziari.


Più volte è stata chiesta l’elaborare di protocolli sanitari più incisivi da utilizzare nei casi che coinvolgono detenuti affetti da problemi psichiatrici, individuando strutture penitenziarie adeguatamente attrezzate, anziché ripiegare negli istituti privi di adeguati servizi psichiatrici, come appare essere la casa circondariale di Brindisi.


La CISL FNS chiede al Ministro Nordio un intervento immediato a tutela della Polizia Penitenziaria, perché ormai da tempo è abbandonata a se stessa, ce lo ricordano quotidianamente le cronache nazionali e locali.


Per questo chiediamo l’attenzione del Governo, affinché la “gestione dei penitenziari” non sia solo uno slogan elettoralema un obiettivo serio, da affrontareadeguatamente e programmaticamente.

Auspichiamo l’adozione di interventi incisivi sia sugli standard di sicurezza che sull’adeguamento delle piante organiche, sino ad oggi definite al ribasso;infatti si registrano quotidianamente e per ogni turno di servizio,dalle 10 alle 12 ore di lavoro ininterrotte, che si traducono inrepentini innalzamenti dello stress da lavoro correlato oltreché rappresentare enormi sacrifici a discapito della vita privata, a favore delle sempre più impellenti esigenze lavorative.
 “Dio è morto e neanch’io mi sento tanto bene” è il titolo del nuovo spettacolo ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it