venerdì 18 novembre 2022

Pubblicato il nuovo Rapporto sui tumori nella Asl di Brindisi, con un'analisi dei dati relativi al periodo 2015-2019

 

È stato appena pubblicato il nuovo Rapporto sui tumori nella Asl di Brindisi, con un'analisi dei dati relativi al periodo 2015-2019, a cura dell'Unità di Statistica ed Epidemiologia e del Coordinamento Registro tumori in collaborazione con l’Agenzia Regionale Strategica per la Salute ed il Sociale (AReSS).

Del gruppo di lavoro fanno parte Antonino Ardizzone, direttore facente funzione dell'Unità di Statistica ed Epidemiologia e responsabile del Coordinamento Registro tumori, Susi Epifani, Emma Cozzi, Lucia Elena De Lorenzis, Fernanda Lucia Lotti, Maria Carmela Pagliara e Lucia Bisceglia. 

La fonte dei dati è il Registro Tumori Puglia, la struttura tecnico-scientifica della Rete Oncologica regionale che funge da strumento informativo rivolto non solo agli operatori sanitari, ma anche alle associazioni e a tutti i cittadini. Ha, pertanto, il compito di raccogliere e analizzare i dati anagrafici e sanitari relativi ai casi diagnosticati di neoplasia del territorio, assicurando l'omogeneità delle procedure di rilevazione ed elaborazione dei dati.

Il Rapporto sui tumori Asl di Brindisi, che riporta i dati di incidenza, prevalenza, ricoveri, sopravvivenza e mortalità, fotografa il territorio e diventa strumento indispensabile di conoscenza, utile ai decisori per pianificare e organizzare l'offerta assistenziale. Il documento è anche un utile strumento per studiare i fenomeni e per approfondire l'eventuale impatto dei fattori di rischio sulle malattie neoplastiche.

 

Nell’ultimo quinquennio esaminato dal registro tumori (2015-2019) sono state re[1]gistrate 2421 nuove diagnosi di neoplasia ogni anno, 1295 (53%) tra gli uomini, 1126 (47%) tra le donne. Il 12% delle diagnosi è rappresentato dalle emopatie maligne (linfomi, leucemie e mielomi), il restante 88% è rappresentato dai tumori solidi. Le cinque neoplasie più frequenti tra gli uomini sono state quelle di prostata, polmone, vescica, colon-retto e distretto testa-collo. Le cinque neoplasie più frequenti tra le donne sono state quelle di mammella, co[1]lon-retto, tiroide, polmone e corpo uterino.

 

Nel genere maschile si rileva una sostanziale stabilità dei tassi dei tumori polmonari nell'ultimo periodo di osservazione dopo un calo evidente avvenuto tra gli anni 2009-2011. Nel genere femminile sono invece più chiari alcuni trend in aumento: in partico[1]lare il tumore del polmone (+6,6%/anno), i melanomi cutanei (+6,8%), del pancreas (+4,7%) e della mammella (+1,9%). La grande maggioranza dei tumori (91% tra i maschi, 82% tra le femmine) è diagno[1]sticato in soggetti dai 50 anni di età in su, solo 3 casi su 1000 riguardano la fascia in[1]fantile (prima dei 15 anni di età).

 È ora disponibile il programma completo per il 2023 delle visite guidate gratuite presso la Casa di ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it