martedì 29 novembre 2022

Da un Pregetto Regionale una scuola di "Educazione alla sicurezza stradale” nel brindisino.

Sono 24 le candidature pervenute dalle scuole secondarie di primo grado della Puglia per partecipare a “Pillole di…Sicurezza! Educazione alla sicurezza stradale”, il progetto dell’ANSI Comitato di Bari - Associazione Nazionale Scuola Italiana, d’intesa con il Consiglio Regionale - Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale.

 

Grande la soddisfazione per l’interesse e la sensibilità delle scuole al tema, ma come previsto dal bando, è stato necessario sceglierne due per ogni provincia del territorio pugliese.

 

Per la provincia di Brindisi è pervenuta una sola istanza. Sono state ammesse tre scuole della provincia di Barletta Andria Trani, considerando che nelle scorseedizioni quel territorio era stato destinatario di meno interventi.

 

La scelta delle scuole da ammettere ha tenuto conto della necessaria rotazione e del contesto socio-ambientale di ciascuna.

 

Per la provincia di Brindisi la scuola che beneficerà degli interventi formativi previsti dal progetto è l’Istituto Comprensivo “G. Galilei” di Pezze di Greco - – Comune di Fasano.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bari–Cattedra di Illustrazione Scientifica, il Moto Club Bari A.S.D., l’Associazione aMichi di Michele Visaggi, il Lions Club Bari San Nicola, i fumettisti, illustratori scientifici Salvatore Modugno e Luna Montatore.

 

Il progetto è patrocinato dal Comune di Bari, dalla Prefettura di Bari, dal Comando della Polizia Locale e si avvarrà del supporto dell’Associazione Nazionale Scuola Italiana.

 

Pillole di…Sicurezza! Educazione alla sicurezza stradale”, giunto ormai alla quarta edizione, è un progetto rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo grado e ha la finalità di formare gli studenti per sottolineare la responsabilità individuale dei buoni comportamenti da tenere su strada. Il libretto a fumetti, distribuito a tutti gli alunni coinvolti, a supporto delle attività, è sempre aggiornato e nella nuova versione comprende anche regole essenziali per la guida dei monopattini.

All’educazione stradale si affianca l’educazione civica, con l’intento di ricavare dalle disposizioni della Costituzione Italiana e dalle altre leggi, piccole regole per la vita quotidiana.

 

Il progetto attira l’attenzione degli studenti perché propone questi contenuti anche tramite la diffusione con strumenti come il meme e altri mezzi utilizzati nei social.

 

L’obiettivo è identificare diritti, doveri, compiti, comportamenti rischiosi personali e istituzionali per promuovere il pieno sviluppo della persona e la partecipazione di tutti i cittadini all’organizzazione politica, economica e sociale del paese.

 

Il progetto si propone inoltre di cooperare con i docenti nel rafforzare le progettazioni scolastiche con attività legate alle principali regole di educazione civica e stradale, nella conoscenza del proprio ambiente, nell’interiorizzare il senso delle regole non più viste come limite della libertà ma sana abitudine di vita.

 

Il progetto prevede:

  •  

    presentazione e illustrazione del libretto “Pillole di …Sicurezza! Educazione alla sicurezza stradale” (storia a fumetti di educazione stradale) che verrà rilasciato alle scuole insieme al QR Code didattico per i docenti;

  •  

    presentazione e illustrazione del libretto “Schegge di educazione civica”, strumento di agevolazione didattica per i docenti e studenti;

  •  

    interazione con gli studenti su: educazione civica, utilizzo dei dispositivi di protezione, elementare conoscenza dei mezzi di trasporto (monopattino, over-board, ciclomotore ecc..), comportamenti da tenere su strada, primo soccorso, attraverso interlocuzione con figure professionali (docenti universitari, psicologi, educatori stradali).

 

Inoltre, gli studenti saranno coinvolti e stimolati con modalità comunicative innovative a confrontarsi sul significato delle parole “sicurezza” ed “educazione civica” per evidenziare criticità e prospettare soluzioni nell’ottica di renderli protagonisti attivi.

 

Le scuole partecipanti al progetto potranno poi candidare i lavori prodotti al concorso abbinato. Gli elaborati saranno valutati da una commissione di 5 giurati. Il criterio di selezione si baserà sull’efficacia del messaggio pubblicitario, la significatività, l’originalità, l’efficacia didattica, la capacità comunicativa.

 

I referenti della Cattedra di Illustrazione Scientifica dell’Accademia di Belle Arti di Bari guideranno prima gli studenti e poi i docenti nella fase artistico-operativa per la realizzazione di prodotti di comunicazione centrati su: utilizzo della metafora, le regole della comunicazione pubblica, la sceneggiatura, la graphic novel, lo storyboard, lo storytelling, la satira, la replicabilità dell’informazione, l’etica della comunicazione web, il corretto uso dei media.

 

I quattro migliori elaborati saranno premiati durante la manifestazione finale che si terrà a Bari, entro maggio 2023 con una collana scientifica scelta tra le Edizioni per ragazzi.

 

 “Dio è morto e neanch’io mi sento tanto bene” è il titolo del nuovo spettacolo ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it