Transizione energetica: Fai, Legambiente e WWF hanno siglato un documento comune: ‘paesaggi rinnovabili’

sabato 10 dicembre 2022
Secondo WWF, FAI, e Legambiente gli obiettivi della transizione energetica sono cruciali e va pianificato tutto nel rispetto della paesaggistica e la qualità della progettazione.
Dichiarano le tre associazioni: “Il paesaggio deve essere posto al centro della transizione ecologica: una scelta determinante affinché tutte le trasformazioni necessarie siano in grado di non compromettere il nostro patrimonio comune, ma al contrario divenire l’occasione per riqualificarlo.

È innegabile che la diffusione degli impianti per produrre energia da fonti rinnovabili, in linea con gli obiettivi di de-carbonizzazione, inciderà sui nostri territori, trasformando i paesaggi già oggi feriti dalla crisi climatica. La sfida che si pone è quella di non restare osservatori passivi della “rivoluzione in atto”, ma di governarla con regole certe. Coniugare gli obiettivi della transizione energetica con la lungimiranza nella pianificazione paesaggistica e la qualità della progettazione è quindi la sfida cruciale del prossimo futuro. Per accelerare la transizione ecologica verso le energie rinnovabili.”

Questa apertura alle rinnovabili cambierà anche l’asset a Brindisi dove è già in atto una rivoluzione con molti progetti industriali legati alla transizione green. Bisogna vedere come e lo si vedrà nei prossimi mesi, sicuramente già nella campagna elettorale amministrativa.

Antonio Frattini, segretario generale della Filctem Cgil (i lavoratori dei settori energia e chimica) dice che “Intanto i progetti nel Brindisino sono già numerosi e strategici, tanto da richiedere, a nostro avviso, la formazione di un organo di regia permanente, che sino a questo momento manca, e di cui si sente invece la necessità.”

Gli ultimi impegni ufficiali sono stati ribaditi da Enel in occasione del congresso provinciale Filctem, in cui si è discusso della trasformazione della centrale di Cerano da centrale termica a hotspot di energia alternativa, anche in collaborazione con soggetti terzi , come Act Blade per le turbine eoliche, AqP per gli operatori di impianti di recupero dell'acqua di mare esistenti e  un produttore esterno di batterie di ultima generazione con tecnologia a roccia frantumata, per immagazzinare l'energia generata da un grande campo fotovoltaico realizzato all'interno della centrale.

I sindacati continuano a mantenere i contatti, incontrando le aziende energetiche e chimiche, ma i politici devono ancora valutare la necessità di andare al consueto tavolo di lavoro. Grazie a questi incontri i sindacati brindisini hanno raggiunto un accordo per la riqualificazione e la formazione di 200 lavoratori dello stabilimento di Cerano e dell'indotto che saranno impiegati nei settori della costruzione del fotovoltaico e nella manutenzione delle tecnologie green

 

 

Altri articoli
MUSEO RIBEZZO BRINDISI  -  In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia 2024, promosse dal MiC ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce