Arrestati per incendio Cpr Restinco: aggiornamenti.

sabato 24 dicembre 2022


Il gip del Tribunale di Brindisi, Vilma Gilli, convalida l'arresto di due cittadini stranieri, avvenuto il 19 Dicembre per l’incendio scoppiato nel Cpr di Restinco.

Il rogo ha causato la morte di un 38enne marocchino. E per questo furono  arrestati dalla polizia un 32enne tunisino e un 28enne georgiano, accusati di danneggiamento e di omicidio colposo. Il 32enne tunisino, difeso dall'avvocato Andrea Casamassima, è stato scarcerato: tornerà con ogni probabilità al Cpr di Restinco. Il 28enne georgiano, difeso dall'avvocato Valentina Zotti, rimarrà in carcere.

Riportiamo qui la ricostruzione finale di quanto avvenne al Cpr quella mattina del 19 Dicembre.

Ore 12:30, cominciano i disordini, le proteste e vanno a fuoco alcuni materassi.

Forze di polizia, personale di vigilanza e vigili del fuoco domano il rogo. L'autore del gesto è un cittadino gambiano, successivamente denunciato.

Verso le 13:35, all'interno di una delle camerate vicino a quella del primo incendio, viene appiccato un nuovo incendio. Questa volta perde la vita per asfissia il 38enne di origini marocchine.

Altri articoli
MUSEO RIBEZZO BRINDISI  -  In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia 2024, promosse dal MiC ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce