La UIL sul lavoro “in nero” o irregolare scoperto in questi 2 mesi: “bisogna fare di più ”

mercoledì 1 marzo 2023
Dopo i cinquantuno lavoratori a nero e irregolari scoperti dai controlli della Guardia di finanza di Brindisi nel settore manifatturiero la UIL esprime le proprie preoccupazioni.

Sia il segretario della Uil e commissario straordinario della Uil Puglia, Emanuele Ronzoni e il coordinatore provinciale della Uil Brindisi, Fabrizio Caliolo pongono l’attenzione sulla tutela del lavoro: questa la nota rilasciata:

“Il lavoro nero o irregolare è sempre una piaga che combattiamo a tutti i livelli. Il lavoro dev’essere sicuro e retribuito secondo i contratti nazionali di riferimento, gli unici che garantiscono, oltre a una equa retribuzione anche tutte le tutele fondamentali. La Uil da sempre chiede un aumento dei controlli e delle ispezioni sui luoghi di lavoro. La frequenza dei controlli, in Puglia, è troppo bassa, in media una ogni dieci anni e questo facilita il proliferare di situazione di sfruttamento dei lavoratori, oltre che di infortuni. Crediamo che non si possa prescindere da questo punto. Il lavoro va tutelato sotto ogni aspetto, dalla regolarità contrattuale alla normativa sulla sicurezza: solo in questo modo il tessuto economico e sociale del territorio potrà crescere”.

Altri articoli
MUSEO RIBEZZO BRINDISI  -  In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia 2024, promosse dal MiC ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce