BrindisiSera.it -   Convegno sul fenomeno dell’antibiotico resistenza a Tenuta Moreno: cosa è emerso
lunedì 29 maggio 2023

Convegno sul fenomeno dell’antibiotico resistenza a Tenuta Moreno: cosa è emerso


Evento formativo sul fenomeno dell’antibiotico resistenza, riservato a medici, veterinari e farmacisti, che si è svolto ieri, 27 maggio, a Tenuta Moreno di Mesagne. Professionisti a confronto impegnati nelle soluzioni possibili, ognuno con un proprio ruolo determinante.

Riportiamo le dichiarazioni di alcuni tra gli esperti presenti che ci fanno capire l’importanza della prevenzione della resistenza antibiotica e cosa si sta facendo.

Stefano Termite, direttore del Dipartimento di Prevenzione: “Per contrastare il fenomeno dilagante dell'antibiotico resistenza i vaccini avranno un ruolo sempre più importante. L'industria farmaceutica sta puntando sullo sviluppo di nuovi vaccini per combattere quelle patologie batteriche che determinano il maggior numero di casi di antibiotico resistenza. Questo punto rientra proprio nelle strategie dell'Oms accanto al miglioramento delle coperture per i vaccini disponibili, e all'uso consapevole del farmaco per evitare l'utilizzo personale da parte dei pazienti. Ricordiamo che l'antibiotico deve essere sempre prescritto dal medico e assunto quando occorre. Altrimenti bisogna puntare su altre soluzioni”.

Alberta Natola, dirigente responsabile dell’Unità operativa Sicurezza alimentare e antibiotico resistenza e responsabile scientifico dell’evento: "Questa giornata è stata fondamentale per la Asl Brindisi, perché da mesi progettavamo questo convegno che raccoglie le tre componenti fondamentali impegnate sul tema: medici, veterinari e farmacisti. Le loro relazioni hanno suscitato molto interesse nei partecipanti che hanno ricevuto informazioni molto utili per le loro attività.”

Teresa Calamia, direttrice della Farmacia dell’ospedale Perrino: “Si pensa che la resistenza agli antimicrobici possa produrre nel 2050 dieci milioni di morti: questo dato spaventoso deve spingere a un grande impegno che coinvolga tutte le figure tra ospedale e territorio. Bisogna creare gruppi di lavoro, con direzione medica, direzione strategica, infettivologi e laboratorio d'analisi per arrivare all'appropriatezza d'uso e al costante monitoraggio dei farmaci antibiotici. Più che guardare la spesa come dato secco bisognerebbe puntare a una migliore allocazione delle risorse per arrivare a terapie mirate”.

Salvatore Minniti, direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Perrino: “Il ruolo dell'infettivologo è quello di scegliere le corrette molecole per questi pazienti fragili che sono ricoverati in ospedale. Per poterle utilizzare al massimo è necessario potenziare la diagnostica di laboratorio con nuove metodiche che ci portino a risposte sempre più rapide. Un altro obiettivo è rafforzare l'antimicrobial stewardship, cioè la strategia che mira a promuovere l'uso ottimale dei farmaci, che deve coinvolgere varie figure professionali nella gestione degli interventi”.

 

Fonte Asl brindisi

CEGLIE MESSAPICA - Come da programma della stagione estiva il Centro Speleo Alto Salento con il patrocinio del ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it