ASL Brindisi: il secondo incontro formativo dedicato alle malattie professionali

martedì 13 giugno 2023

Si è svolto sabato all'Ordine dei Medici di Brindisi il secondo incontro formativo dedicato all'emersione delle malattie professionali organizzato in collaborazione con la Asl Brindisi. Responsabile scientifico Nicola Dipalma, direttore del servizio Spesal del Dipartimento di Prevenzione.

All’evento, promosso dal Gruppo Operativo Interdipartimentale Permanente della Asl Brindisi per il “Monitoraggio e la Prevenzione dei Tumori Professionali” sono intervenuti professionisti aziendali, esperti dell’Inail e dell’Università degli Studi di Bari, e hanno partecipato dipendenti della Asl Brindisi e medici di famiglia.

“Siamo partiti dall'analisi dei numeri, dall'epidemiologia – ha spiegato Dipalma - per capire le dimensioni del problema tumori professionali in provincia di Brindisi e individuare gli strumenti di prevenzione e di emersione delle malattie professionali che devono essere segnalate obbligatoriamente agli organi deputati, per scopi previdenziali, statistico-epidemiologici e preventivi”.

Luca Convertini, dirigente dello Spesal, ha aggiunto che “aver istituito a Brindisi il Goip, l'associazione tra il Dipartimento di Prevenzione e quello Oncoematologico, Radiodiagnostico e Radioterapico, per lo studio dei tumori professionali serve a individuare tutte le neoplasie di questo tipo. Sappiamo che il 4-8% dei tumori sono di origine professionale ma spesso non abbiamo un riscontro diretto di questa radice, come nel caso dei tumori sinusali, legati frequentemente all'esposizione a particolari tipi di polveri. Quello che vogliamo comunicare oggi ai colleghi e alla popolazione, insomma, è che ci sono tanti tumori professionali che non sono denunciati”.

Per Maurizio Portaluri, direttore del Dipartimento Oncoematologico, Radiodiagnostico e Radioterapico, “il gruppo interdisciplinare per il monitoraggio e prevenzione dei tumori professionali ha il compito di sensibilizzare i medici nel riconoscimento di queste forme di origine professionale per implementare attività di prevenzione e vigilanza. Serve quindi anche la collaborazione con le aziende per rimuovere le cause ancora attive di queste malattie perché il rischio oncologico sui luoghi di lavoro sia ridotto il più possibile”. Stefano Termite, direttore del Dipartimento di Prevenzione, si è soffermato sull'importanza delle certificazioni in ambito di sicurezza sul lavoro, come quelle necessarie in caso di malattia professionale.

“Data la sottostima delle segnalazioni di patologie tumorali derivanti da esposizioni lavorative – ha detto Termite - vogliamo richiamare l'attenzione su questo aspetto. Stiamo facendo una panoramica con diversi colleghi esperti, da quelli dell'Inail, a quelli dei dipartimenti che compongono il Goip sugli strumenti che abbiamo a disposizione per correlare l'esposizione lavorativa ad agenti cancerogeni alla malattia professionale, in modo da avere una mappatura del rischio ed effettuare una prevenzione completa e incisiva”.

 

Altri articoli
Terza domenica di luglio: festa del Redentore a Venezia e festa anche nel castello di Mesagne (Brindisi), ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce