BRINDISI: per bonificare l’Area Micorosia servono 22 milioni di euro

giovedì 13 luglio 2023

.

 SECONDA TAPPA DEL “GRAN TOUR BONIFICHE”

 “Messa in sicurezza e bonifica della falda del SIN di Brindisi – 1° stralcio funzionale – Area Micorosa”

Ieri 12 luglio 2023 si è svolta  Brindisi la seconda Tappa del “Gran Tour Bonifiche”, un viaggio iniziato a Mantova che proseguirà in alcune Regioni italiane dove sono presenti i grandi siti di bonifica gestiti da Associati di Confindustria Cisambiente.

Meta di questa seconda tappa è la Bonifica dell’Area Micorosa, posta all’interno del perimetro del Sito di Interesse Nazionale di Brindisi, promossa dal Comune di Brindisi con il concorso della Regione Puglia e del Ministero dell’Ambiente.

 

I lavori per la realizzazione dell’intervento di bonifica, per un importo complessivo di circa 22 milioni di euro, sono in corso di completamento e sono eseguiti dall’Associazione Temporanea di Imprese composta dalle società SEMATAF s.r.l., del Gruppo EcoEridania SpA, SALVAGUARDIA AMBIENTALE S.p.A e VIPPELL s.r.l., imprese specializzate in tale tipologia di interventi.

L’area di intervento di circa 55 ettari, adiacente al Petrolchimico, è stata utilizzata tra gli anni 60 ed 80 come “discarica” per lo smaltimento dei residui di lavorazione industriale del petrolchimico. La presenza di una importante contaminazione di varie tipologie di inquinanti, evidenziata dai risultati delle indagini di caratterizzazione del sito, ha portato ad un progetto di Messa in sicurezza permanente, coordinato dalla SOGESID S.P.A che prevede in sintesi:

 

L’isolamento dell’intera area contaminata, mediante un diaframma plastico in HDPE;

l’impermeabilizzazione superficiale mediante pacchetto tecnologico del corpo rifiuti per impedirne la lisciviazione da parte delle acque di pioggia;

la realizzazione di un sistema di emungimento delle acque di falda per il controllo del livello piezometrico ed una rete di trasporto delle acque all’impianto TAF (trattamento delle acque di falda emunte);

la realizzazione di un sistema di emungimento tramite pozzi da cui estrarre i contaminanti eventualmente presenti;

•  un impianto di trattamento dei SVE (Soil Vapor Extraction);

• opere di raccolta e allontanamento delle acque meteoriche;

• opere di protezione costiera costituite da una scogliera per evitare l’erosione;

• opere mitigazione ambientale e piantumazione di essenze arbustive.

Questo percorso, fortemente voluto da Gianfranco Cergol (Vicepresidente Confindustria Cisambiente con delega alle bonifiche) ed organizzato e diretto da Lucia Leonessi (Direttore Generale Confindustria Cisambiente), porterà a visitare tutti i cantieri di Bonifica degli Associati e conoscere così competenze, attività e peculiarità in modo da creare una rete di condivisione e collaborazione per realizzare azioni virtuose condivise sul Territorio Nazionale.

Altri articoli
"La candidatura della città di Brindisi a Capitale italiana della Cultura 2027 rappresenta l’ambizione di ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce