Processo security porto: “Accuse infondate a artificiose”: le motivazioni della sentenza

lunedì 17 luglio 2023
Il giudice Maurizio Saso del tribunale di Brindisi ha emesso una sentenza di assoluzione per tutti gli imputati coinvolti nell'inchiesta riguardante presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi. La sua decisione ha demolito completamente l'accusa presentata dalla Procura contro otto imputati, tra cui spiccano Ugo Patroni Griffi, presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale, e Maria Angela Danzì, ex sub commissaria del Comune di Brindisi. Gli altri imputati assolti sono Francesco Di Leverano, Pierluigi Aloisi, Antonio Iaia, Teodoro Indini, Antonella Antonazzo e Aldo Tanzarella. Inizialmente, il pubblico ministero aveva richiesto condanne che arrivavano fino a un massimo di 5 anni e otto mesi di reclusione per loro.

La sentenza di assoluzione è stata pronunciata nell'aprile scorso, al termine di un processo con rito abbreviato, e le motivazioni sono state depositate il 12 luglio. Il giudice Saso ha smontato punto per punto le accuse della Procura, criticando in modo deciso le argomentazioni del pubblico ministero Raffaele Casto.

Secondo l'accusa, l'Adspmam avrebbe realizzato illegalmente alcune opere relative alla sicurezza del porto di Brindisi. Tuttavia, il giudice ha sostenuto che le accuse si sono rivelate prive di fondamento e che la conformità urbanistica delle opere non è stata dimostrata in modo convincente.

Il giudice ha anche respinto la richiesta di applicare misure restrittive personali nei confronti degli imputati, sottolineando la mancanza di prove a sostegno delle accuse mosse contro di loro. Inoltre, ha fortemente criticato le dichiarazioni del pubblico ministero, definendole infondate e prive di fondamento.

La sentenza di assoluzione ha evidenziato la totale mancanza di prove a sostegno delle accuse e ha sottolineato il lungo periodo di attesa che gli imputati hanno dovuto affrontare per vedere riconosciuta la loro innocenza. Il giudice ha messo in luce le incongruenze nell'accusa e ha sottolineato che l'impianto accusatorio è stato costruito in modo artificioso, alterando persino la configurazione delle imputazioni rispetto alla loro formulazione originale.

Il collegio difensivo era composto dagli avvocati Giustina Giordano, Rosario Almiento, Mauro Masiello, Mario Guagliani, Anita Mangialetto, Luciano Marchianò e Carlo Enrico Paliero

Altri articoli
Il Presidente della Provincia di Brindisi Toni Matarrelli plaude la proposta di candidare la città di Brindisi ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce