Morte in mare del Prof. Pietro Gatti: l’autopsia esclude segni di violenza

giovedì 4 gennaio 2024

Come purtroppo tutti sappiamo, il 3 gennaio 2024,  tutta comunità è stata scossa dalla morte del Prof. Pietro Gatti, primario di Medicina del Perrino di Brindisi.

Il corpo è stato trovato il 31 dicembre scorso, senza segni di violenza ma con chiari segni di annegamento.

L'autopsia, disposta ieri dalla Procura ed eseguita dal medico legale Domenico Urso, ha escluso lesioni dovuti a violenza subita, e soprattutto, che possano ricondurre alla morte, sollevando interrogativi sulle circostanze della tragedia.

Il Prof. Gatti, 59 anni, originario di Ceglie Messapica, uscito per una battuta di pesca subacquea è stato trovato abbracciato a una boa segna-sub, il suo decesso è ancora senza una spiegazione, in attesa dei risultati istologici.

Ceglie Messapica dichiara lutto cittadino.

La salma è restituita alla famiglia in attesa delle risposte dall'esame istologico.

Altri articoli
Terza domenica di luglio: festa del Redentore a Venezia e festa anche nel castello di Mesagne (Brindisi), ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce