Fasano, morte Patrizia Nettis: De Leonardis chiede di “Fare chiarezza sul politico coinvolto”

mercoledì 17 gennaio 2024

FASANO -  Pubblichiamo il comunicato del consigliere comunale Leo Deleonardis.

“Il Consigliere Comunale del gruppo Con, Leonardo Deleonardis, rompe il silenzio della politica fasanese sul caso della giornalista scomparsa, Patrizia Nettis, chiedendo che si faccia chiarezza sulla posizione del politico locale coinvolto.

Un chiarimento che si rende necessario al fine di ristabilire un clima adeguato al governo della città, perché Fasano merita il pieno e sereno coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti, in primis dei rappresentanti politici che i cittadini hanno eletto affidando loro questo ruolo.
Il silenzio che, come una fitta nebbia, avvolge questa triste vicenda sin dall’inizio, è sì doveroso e legittimo nell’ambito delle indagini attualmente in corso, ma non è più tollerabile nella dimensione politica, che oggi ha bisogno di verificare e confermare l’opportunità delle scelte maturate nelle urne qualche anno fa.

Anche per restituire alla politica fasanese la propria dignità al cospetto dell’opinione pubblica e della politica provinciale e regionale, soprattutto alla luce di un grande evento come quello del G7.

Non è mia intenzione utilizzare questa vicenda così dolorosa per fare speculazione politica, ma quello che davvero fa male alla nostra intelligenza è la retorica del ‘tanto il politico non è indagato, quindi andiamo avanti’.

Ciò significa che il politico in questione o, in linea di principio, un qualunque politico locale, può permettersi atteggiamenti di qualunque tipo (come, per esempio, utilizzare frasi sessiste) senza per questo suscitare reazione alcuna.
Il fatto è che la politica fasanese ha già ‘assolto’ il politico coinvolto; nessuna delle consigliere dem, e non solo ,ha ritenuto fare ‘rumore’ per gli sconcertanti comportamenti assunti dal politico secondo le intercettazioni pubblicate dai media e mai smentite da nessuno.
È proprio partendo da quelle dichiarazioni mai smentite che ritengo opportuno, nel rispetto del ruolo di consigliere che rivesto, riproporre una interrogazione già protocollata in passato per cercare di comprendere quali fossero le reali motivazioni e le esigenze del Comune quando ha deciso di reclutare un addetto stampa e specialista della comunicazione istituzionale, nonostante avesse già a disposizione risorse interne dedicate a tali funzioni e, soprattutto, fosse in essere un contratto significativamente oneroso per la collaborazione di ulteriori consulenti esterni (persone conosciute dall’attuale maggioranza).

Questa triste vicenda ha fatto luce su come la politica fasanese, ancorata a quel posto in consiglio comunale, abbia dimenticato, oltre al senso del dovere, anche il banale buon senso. Un atteggiamento indecoroso che sta offuscando la figura di Patrizia Nettis, professionista, Donna e Madre che merita il rispetto di tutta la comunità fasanese.” 


Di seguito la risposta alle parole di De Leonardis, a firma dei consiglieri comunali di minoranza del Comune di Fasano:

“Esprimiamo piena condivisione per le parole espresse dal collega consigliere Leonardo De Leonardis che, in merito alla morte della giornalista Patrizia Nettis e sulla scorta delle notizie diffuse dai media nazionali durante le ultime settimane, chiede un’aperta riflessione sulla posizione della politica locale.

Da fieri sostenitori del garantismo, sempre ed in ogni circostanza nonché a tutela di ogni libero cittadino, altresì nel pieno rispetto delle indagini condotte in questo momento dalla magistratura, riteniamo tuttavia che sia assolutamente necessario restituire alla politica fasanese, e dunque ad ogni politico fasanese, la propria dignità. Tanto si deve in ossequio al mandato che ognuno di noi ha ricevuto dai cittadini, alla trasparenza delle nostre azioni e alla serenità nell’esercizio del nostro pubblico ufficio, in risposta alle notizie di stampa che ritraggono ‘un noto politico locale’ coinvolto – ma non indagato – in questa triste vicenda. Vicenda dalla quale, stando alle notizie di stampa, risulterebbero inoltre ancora poco chiare le circostanze che hanno condotto all’assunzione della giornalista Nettis in qualità di responsabile della comunicazione istituzionale del Comune di Fasano tramite pubblico concorso.

Non possiamo assolutamente accettare, e questo lo sottolineiamo in maniera convinta, di essere additati quali ‘omertosi e complici del silenzio’, in merito ad una vicenda così drammatica che ha riguardato la scomparsa di una nota professionista, donna e madre, alla cui memoria si deve senza dubbio la chiarezza dei fatti accaduti in primis e, non di meno conto, l’assunzione di responsabilità da parte di una classe politica locale che può e deve collaborare alla ricerca di qualsivoglia verità”.

I consiglieri comunali

Donatella Fanizzi
Laura De Mola
Lello Di Bari
Mario Schena
Antonio Scianaro

Altri articoli
MUSEO RIBEZZO BRINDISI  -  In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia 2024, promosse dal MiC ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce