Il Cobas convoca uno sciopero generale di Brindisi: “… su questa strada Brindisi sarà una città destinata a scomparire”

martedì 23 gennaio 2024

BRINDISI - Il Sindacato Cobas convoca uno sciopero generale di Brindisi   Mercoledì 31 Gennaio 2024  dalle ore 9,00 alle ore 12,00 . Inizo corteo al Piazzale della stazione di Brindisi.

Il Comunicato di Roberto Aprile  e Cosimo Quaranta, per il Cobas Brindisi:

"Lo sciopero ha lo scopo di unire le vertenze occupazionali in atto nei settori energetico ,chimico, aeronautico ,BMS e Santa Teresa , sanità, precariato diffuso, unitamente alla lotta alle pensioni da fame , contro i furti sulle bollette di luce e gas , per una vera sanità pubblica ,  per una scuola pubblica.

Il Cobas lancia in occasione dello Sciopero Generale un appello a costruire un “Fronte Unico” della città di Brindisi e provincia capace di sostenere una grande risposta al Governo Nazionale e Regionale ed aziende per ottenere  risultati concreti alle crisi occupazionali esistenti.

Lo sciopero  è anche contro chi vuole approfittare di questa grave crisi occupazionale e sociale per imporre al nostro territorio ulteriori scelte calate dall’alto .

Tragico esempio di imposizione il “Bombolone” nel bel mezzo di Costa Morena  che mette nei seri guai le attività di porto ed aeroporto ; il Cobas ha sempre avuto come obiettivi  tra i più importanti  proprio il porto ed aeroporto dove addirittura smantellano la torre di controllo lasciando per terra  centinaia di lavoratori.  

 Il Fronte unico deve comprendere  i cittadini che lottano  per un modello di sviluppo alternativo,che non si arrendono alla distruzione di questa città;  che vedono cancellare i pochi impegni presi per Brindisi come nel caso della fase di decarbonizzazione di Cerano che vede quasi 1.000 lavoratori andare a casa.

Nel giorno dello sciopero il corteo  attraverserà le strade del centro per arrivare   prima al Comune e poi  in Piazza Santa Teresa, dove  con i diversi rappresentanti presenti al corteo saliremo in Prefettura per una riunione.

Alla riunione   le diverse vertenze presenti in piazza spiegheranno la loro situazione e chiederanno   al Signor  Prefetto di Brindisi, Michela La Iacona, di sostenere la urgente necessità di un incontro qui a Brindisi con il  Governo Nazionale e  Regionale ed aziende interessate  .

Lo sciopero nasce anche dalle preoccupazioni per come sono state gestite alcune vertenze , in particolare quella sulla  Basell, che ha partorito una sonora sconfitta. 

Se si continua su questa strada Brindisi sarà  una città destinata a scomparire nei prossimi anni ,

impediamolo con tutte le nostre forze !!! "

Altri articoli
  BRINDISI, MUSEO ARCHEOLOGICO RIBEZZO  - Martedì 25 giugno alle ore 18:00, al Museo Ribezzo di ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce