Convegno in memoria del Dr Gatti:" Le nuove sfide della medicina di precisione"

sabato 17 febbraio 2024

Momenti di grande commozione hanno caratterizzato l’evento formativo sulle nuove sfide della medicina di precisione organizzato nel Polo universitario Vittorio Valerio  nella mattinata di ieri 16 febbraio, in memoria di Pietro Gatti, il medico scomparso a dicembre scorso lasciando un vuoto immenso.
Alla presenza della moglie Lucia Nisi, durante i saluti istituzionali ognuno ha espresso il ricordo che aveva del medico, che era direttore del reparto di Medicina interna dell’ospedale Perrino e referente scientifico del Polo universitario.
Hanno partecipato il direttore generale della Asl Brindisi, Maurizio De Nuccio, il direttore sanitario Vincenzo Gigantelli, il presidente della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Bari Alessandro Dell’Erba, la coordinatrice interclasse del Polo Universitario Brindisi-Lecce-Tricase Anna Maria Sardanelli, il presidente dell’Ordine dei Medici di Brindisi, Arturo Oliva, il presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Brindisi, Antonio Scarpa. Da remoto ha portato i saluti Emanuela Amadei, presidente nazionale Siemc (Scuola italiana di ecografia in medicina e chirurgia).
Nella presentazione dell’evento è intervenuta anche la coordinatrice del corso di laurea in Fisioterapia Gabriella Chionna insieme a una delegazione di studenti, allievi di Gatti, con la testimonianza che una ragazza ha voluto leggere a nome di tutti.
Le relazioni sono state introdotte da Raffaele Quarta, responsabile scientifico dell’evento, e Maria Angela Barletta, direttore facente funzione del reparto di Medicina interna dell’ospedale Perrino.
Tra i relatori due rappresentanti di prestigio dell’Università di Bari: Francesco Dammacco, professore emerito di Clinica medica, che è stato maestro di Gatti, e Angelo Vacca, direttore del Dipartimento di Medicina di precisione e rigenerativa e della Scuola di specializzazione in Medicina d’emergenza-urgenza.
Quello che è emerso nella giornata di oggi è un riconoscimento corale delle doti umane e professionali del dottor Pietro Gatti, e la percezione di quanto sarà gravoso l’impegno di proseguire il percorso da lui avviato in questi anni.
Nell’occasione la pittrice Antonella Quarta ha donato un quadro al Polo universitario in memoria di Pietro Gatti raffigurante il mare che lui tanto amava.
La giornata è proseguita nel pomeriggio con il corso di ecografia internistica organizzato con la Siemc.
In proposito, il direttore generale ci ha tenuto a comunicare che la dottoressa Maria Angela Barletta è stata nominata coordinatrice della Scuola di ecografia internistica e referente scientifico per l’ospedale Perrino di Brindisi, mentre la dottoressa Emanuela Ciracì, referente scientifico per l’ospedale di Ostuni dove è direttore della Medicina interna.

 

 

 

 

Fonte: profilo facebook Asl Brindisi 

Altri articoli
Terza domenica di luglio: festa del Redentore a Venezia e festa anche nel castello di Mesagne (Brindisi), ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce