Il Cobas Brindisi invitato in prefettura alla presenza di Confindustria  per discutere della grave situazione del settore industriale  brindisino

martedì 19 marzo 2024

Riceviamo e pubblichiamo una nota dal sindacato Cobas Brindisi

Il Sindacato Cobas è stato convocato  per una riunione domani pomeriggio 20 Marzo alle ore 19,00 dal  Signor Prefetto di Brindisi, Michela La Iacona, alla presenza di  Confindustria Brindisi, Versalis ed Enipower,Api, nuove aziende che hanno vinto l’appalto di manutenzione al Petrolchimico, per discutere della difficile situazione che si è venuta a creare con la incerta assunzione di tutto il personale impiegato nell’appalto da parte delle ditte Leucci, Tecnogal, Cimi.

 La proposta Cobas  che avevamo esposto al Prefetto un mese , rafforzata dal rifiuto di assumere tutto il personale impiegato nel Petrolchimico e dei livelli salariali , la sottoporremo nel corso della riunione di domani ad Eni ed a Versalis  ;la proposta è quella di revocare   la assegnazione alle ditte da fuori e di assegnarlo invece ad un consorzio di ditte brindisine a prezzo di mercato, per non cadere nel baratro delle gare al ribasso come questa.

Sanno tutti che le aziende di manutenzione  pur di continuare a vivere ed in attesa di tempi migliori prendono appalti al ribasso.

Da decenni ormai le grandi aziende prendono per il collo gli imprenditori che riversano sui lavoratori gli aspetti negativi dei ribassi, in termini di salario e sicurezza.

Il Cobas ha evidenziato nel corso di queste settimane inoltre le preoccupazioni  occupazionali relative soprattutto per l’indotto nelle officine esterne .

La perdita di questo appalto  provocherà sicuramente la chiusura d queste storiche aziende perché non avranno  più attività, vista la situazione generale di chiusura di diverse grandi attività industriali a Brindisi.

Qualcuno ci ha detto che le committenti di questo appalto in altre regioni , come la Basilicata, hanno stipulato accordi di salvaguardia delle ditte e delle maestranze locali.

Tutto questo non è mai successo dalle nostre parti anche per colpa di qualcuno, perché non iniziare adesso visto i grandi disastri che appaiono all’orizzonte?

Il Cobas è da sempre impegnato su questi temi, come nel caso della decarbonizzazione di Cerano, ed invitiamo  tutti i lavoratori ed i cittadini ad una rivolta di carattere sociale per costruire un nuovo futuro per il nostro territorio. Altrimenti saremo destinati a chiudere le chiavi di questa città come ultimi cittadini.

 

Per il Cobas Roberto Aprile e Cosimo Quaranta

 

Altri articoli
"La candidatura della città di Brindisi a Capitale italiana della Cultura 2027 rappresenta l’ambizione di ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce