Pista ciclabile viale A.Moro. Confesercenti, “Fare Verde” e “Immagina Brindisi” coinvolgono le massime autorità sulla sicurezza e incolumità pubblica.

lunedì 22 aprile 2024

Pubblichiamo la lettera inviata da Confesercenti, Fare Verde, e Immagina Brindisi 

a S.E. il Prefetto di Brindisi Dott. Luigi Carnevale

al Sig.Sindaco di Brindisi dott. Giuseppe Marchionna 

al comandante dei Polizia Brindisi 

al Dirigente servizio 118 Asl Brindisi

 al Comandante dei Vigili del Fuoco Bindisi

Con cui si vuole  coinvolgere le massime autorità sulla sicurezza e incolumità pubblica relativa alla Pista ciclabile viale A.Moro, Brindisi.

"Richiesta di valutazione dell'impatto della pista ciclabile su Viale Aldo Moro e chiarezza sulle responsabilità in caso di emergenze e sinistri Egregio Prefetto dott. Luigi Carnevale Gentile Sindaco dott. Giuseppe Marchionna con la presente desideriamo portare alla vostra attenzione le preoccupazioni e le osservazioni delle associazioni Confesercenti, Fare Verde, Immagina Brindisi in merito alla realizzazione della pista ciclabile su Viale Aldo Moro.

 È ormai evidente che la realizzazione di tale infrastruttura, su una delle arterie più importanti e trafficate della città, stia causando notevoli disagi alla comunità locale. I lavori hanno trasformato i cantieri in vere e proprie fonti di problematiche, oltre che rappresentare un serio pericolo per i pedoni e un ostacolo al normale flusso del traffico veicolare. Le conseguenze di questa situazione si ripercuotono sui residenti, sui commercianti e sui pendolari, determinando ritardi nei trasporti pubblici e privati e mettendo a rischio l'efficacia degli interventi di emergenza, specialmente lungo una via di così vitale importanza come Viale Aldo Moro.

Al di là delle questioni procedurali legate ai ritardi e alla dubbia esecuzione dei lavori, vi è un aspetto di merito da considerare attentamente. Il progetto attuale, come delineato nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), prevede una riduzione della carreggiata, la creazione di parcheggi a raso e una singola corsia per senso di marcia, accanto a una doppia ciclabile monodirezionale posta al centro del viale anziché ai lati della carreggiata come comunemente osservato in altre città. Tuttavia, è fondamentale comprendere che Viale Aldo Moro riveste un ruolo cruciale per la viabilità cittadina, collegando i quartieri periferici al centro urbano e offrendo accesso a servizi fondamentali come l’ospedale Perrino, il Tribunale e numerose istituzioni scolastiche, nonché a un'ampia gamma di attività commerciali, compreso un frequentatissimo grande mercato rionale. Il flusso intenso di traffico, soprattutto durante le ore di punta, testimonia la necessità di garantire la fluidità e la sicurezza del transito lungo questa arteria.

La costruzione della pista ciclabile rischia di compromettere tale equilibrio, creando ostacoli alla circolazione dei mezzi e degli utenti della strada e provocando rallentamenti e congestionamenti già evidenti in varie occasioni. Questa situazione non solo mette a rischio la sicurezza pubblica, ostacolando l'accesso dei mezzi di soccorso e di emergenza, ma comporta anche conseguenze economiche negative per i commercianti situati lungo Viale Aldo Moro e per il centro cittadino nel suo complesso. Pertanto, le associazioni firmatarie chiedono con urgenza di valutare attentamente l'impatto della pista ciclabile su Viale Aldo Moro e di considerare alternative che possano conciliare la promozione della mobilità sostenibile con le esigenze di viabilità e sicurezza della città. Inoltre, si richiede chiarezza sulle responsabilità in caso di ritardi o mancati interventi delle forze dell'ordine e dei servizi di emergenza.

Confidiamo nella vostra sensibilità e nella vostra determinazione nel trovare una soluzione che possa garantire il benessere e la sicurezza di tutti i cittadini di Brindisi. Rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti o ulteriori informazioni in merito."

 Distinti saluti

Altri articoli
"La candidatura della città di Brindisi a Capitale italiana della Cultura 2027 rappresenta l’ambizione di ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it
Moviweb: Web Marketing - Siti web - Ecommerce