venerdì 1 febbraio 2008

La Gestor continua a colpire!!. Vincenzo Albano scrive al Sindaco

Brindisi, 1 febbraio 2008. Vincenzo Albano, Consigliere Comunale del Partito Democratico, scrive al Sindaco.

SIG. SINDACO
COMUNE DI BRINDISI
Il 28 gennaio 2008, la Gestor s.p.a.  ha notificato ad un cittadino brindisino, Calvaruso Giuseppe, un invito, con allegato il relativo bollettino postale, a versare l’importo di 1.075,00 ( mille settantacinque) euro relativo alla tassa di occupazione spazi ed aree pubbliche con le quali non ha niente a che fare.


Emblematico è il riferimento al termine improrogabile per il pagamento, paradossalmente  coincidente con quello del 31 gennaio 2008 che la stessa società si era unilateralmente riassegnato per versare nelle casse comunali i diversi milioni di euro di rimesse arretrate, non ancora versate nelle casse comunali, e riferite ai tributi regolarmente versate dai nostri concittadini.


Una situazione come tante altre abbastanza semplice solo che il nostro concittadino, per far valere le proprie ragioni deve eventualmente sostenere spese ingiuste, utilizzare il proprio tempo libero o il tempo di lavoro per recarsi presso gli uffici del concessionario senza risarcimento alcuno.


Una situazione preoccupante però per le persone anziane e per tutti quei soggetti fragili che potrebbero essere indotte in errore e pagare un tributo non dovuto.


Come le dicevo in  altra occasione, e come successivamente hanno ribadito altri cittadini ed associazioni, sembra replicarsi la situazione caotica e drammatica del 2003 quando questa stessa società notificò 6587  “cartelle pazze”, 3800 delle quali prive di fondamento, come si appurò successivamente nelle affollatissime, anguste  stanze della concessionaria dove tutti gli intimati furono costretti a recarsi.


Non credo che sia normale o rientri  nelle possibilità del concessionario convocare la città nei propri  uffici.
Le chiedo pertanto di  intervenire con urgenza per tutelare i cittadini e risolvere il problema facendo annullare tutte le cartelle nel frattempo emesse, nelle more  di un più puntuale accertamento delle posizioni tributarie.


Se ritiene ravvisabile in tali comportamenti elementi da sottoporre all’esame dell’autorità giudiziaria nella misura in cui gli stessi, potendo indurre i cittadini a versare un tributo non dovuto, possono procurare alla concessionaria un possibile indebito arricchimento.


La ritengo una questione di giustizia e di rispetto del cittadino che non può essere abbandonato alla mercé di chicchessia, né può  subire l’ingiustizia, il disagio ed il danno delle inesattezze perpetrate da altri.


distinti saluti


Vincenzo Albano Consigliere Comunale  Partito Democratico


Brindisi, lì 1 febbraio 2008

 NUOVO TEATRO VERDI: LA STAGIONE DELLA RINASCITA Il Teatro non è come la vita,  il Teatro ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it