giovedì 18 giugno 2009

Incontro un africano letterato… -di Alfio Tarullo-

Brindisi: al mercato ortofrutticolo del centro incontro un giovane africano; non ha l’aspetto dimesso dei molti altri extracomunitari in cui ci si imbatte per strade e piazze, che elemosinano oboli protendendo agli indifferenti passanti colorati copricapi che vorrebbero riempire di monetine.

Costoro sembrano avviliti e  sperduti, forse nostalgici della loro terra abbandonata, sguardi smarriti per implorare  remunerative misericordie, con  sottomessi inchini del capo (credete in Dio, siete devoti al dio dei poveri, noi siamo tali, eccoci qui).

Questo  giovane africano, invece,  ha lo sguardo fiero e intelligente, disinvolte movenze irremissive, nessuna timidezza e una inconueta sicurezza. E’ colorato, nelle vestimenta, come quasi tutti gli africani amanti d’indumenti sgargianti.

Lo avvicino allegramente ed egli mi guarda: è certo che non chiede l’elemosina, da destinare a laidi sfruttatori; mi saluta cordialmente, con un sorriso accattivante. Ha una pila di libri fra le mani che stringe come un tesoro da proteggere. Parliamo un po’ mi dice d’essere senegalese, di chiamarsi Amadou e di essere “laureato in lettere”.

Si esprime in un italiano correttissimo, senza attese biascicanti e con estrema naturalezza.

-E questi libri?”, domando.

-Li vendo a chi me li chiede, sono libri  della collana L’Italia che guarda, pubblicati da una casa editrice di Bologna, “Edizioni dell’Arco”, testi di autori italiani che scrivono d’Africa e africani …


””


Amadou


Mi mostra tutti libri, acquisto “Non si sa mai perché torna” di Paolo Sormani, innamorato del Rwanda dove con l’Associazione Variopinto ha collaborato a diversi progetti nel settore educativo e già autore di “Storia di Lemi” e “Kigali cinque minuti a mezzanotte”. Spendo 6 €uro che egli intasca disinvoltamente, la sua naturalezza denota assenza di miseria e di sottomissione che è intrinseca intrinseca nei poveracci.

-Sono laureato  con specializzazione in letteratura africana e francese- confessa.


 


””



Paolo Sormani


-Ah, io ho quarant’anni e tu l’età di mio padre- mi dice.
-Quanti anni ha tuo padre?
-Sessantasette…
-Beh, io ne ho dieci in più…
-Non si direbbe –si meraviglia galantemente –li porti bene…

Gli prometto di scrivere una nota su Brindisi Sera ed egli mi assicura, giulivo, che vorrà  leggerla perché a casa possiede il  computer.

Mi chiede però di avvertirlo: come fare per cercare la nota?

Lo farò telefonandogli al numero di cellulare.

(alfio.tarullo@libero.it)


 



 

Il Distretto urbano del commercio (Duc) di Ostuni a cura di Puglia Experience Lab organizza e promuove da settembre a ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it