sabato 5 giugno 2010

E’ in svolgimento il Corso di Aggiornamento ricerca, tecnologia e sviluppo

E’ in svolgimento oggi, sabato 5  Giugno, presso il Centro Congressi Grand Hotel Tenuta Moreno, il Corso di Aggiornamento ricerca, tecnologia e sviluppo



L’evento è organizzato dal Dr. Giuseppe Latini Direttore della U.O di Neonatologia e U.T.I.N. dell’Ospedale Perrino di Brindisi. Il Corso si pone l’obiettivo di affinare le conoscenze nei vari settori delle principali problematiche neonatali, con lo scopo di migliorare la qualità dell’assistenza al neonato, sulla base della ricerca clinica ed epidemiologica più avanzata. In particolar modo, si porrà attenzione sulle novità in tema di: basi ambientali genetiche ed epigenetiche delle malformazioni congenite, esposizione agli ftalati, nuove tecniche diagnostiche in ARDS, biomonitoraggio umano, ipertensione polmonare nel neonato, patogenesi della ROP e neuroprotezione, ipotermia, EEG neonatale, indice di perfusione pulsossimetrico, alterazione dell’omeostasi placentare.


La scelta di legare i problemi neonatali all’epidemiologia ambientale deriva dall’evidenza che molto spesso tali problemi derivano da fattori ambientali, oltreché genetici. Una ricca letteratura scientifica, d’altra parte, ha per oggetto l’associazione casuale tra inquinamento ambientale e malformazioni congenite. L’epidemiologia, generalmente riconosciuta come lo studio della distribuzione delle malattie su un dato territorio al fine di indagarne e prevenirne le cause, può giocare un ruolo importante nell’illustrare le cause ambientali dei difetti alla nascita. A titolo esemplificativo, citiamo le cardiopatie congenite, ossia le anomalie anatomiche del cuore dovute ad un incompleto o imperfetto sviluppo cardiaco durante la vita fetale, che rappresentano le malformazioni congenite più diffuse (circa 1 caso per 100 nati vivi) e la principale causa di morte durante il primo anno di vita nel mondo occidentale. Nella maggioranza dei casi di cardiopatie congenite (circa il 75%), si parla di multifattorialità (non essendovi una causa specifica riconosciuta, ma un insieme di fattori genetici ed ambientali), nel 10% si tratta di fattori genetici, nel 5% di aberrazioni cromosomiche, nel 10% di fattori ambientali. Vi è, ad esempio, un interesse crescente sul possibile ruolo di contaminanti chimici presenti in aria, cibo e acqua, tale per cui alcuni autori restringono il termine ambientale a questi fattori.


Saranno illustrate, inoltre, nuove tecniche diagnostiche e terapeutiche in neonatologia: l’Ipotermia moderata (33-34,5°C) come valido strumento nella prevenzione del danno ipossico-ischemico cerebrale nel neonato a termine; le nuove applicazioni dell’elettroencefalografia; l’ecografia - effettuata tramite lo studio del polmone - per valutare e semi-quantificare la presenza di acqua extra-vascolare polmonare, lo spessore e la qualità della pleura, la presenza di versamento pleurico, la presenza di addensamenti polmonari, la presenza di pneumo-torace.


Tra i relatori invitati, saranno presenti universitari ed ospedalieri, noti sia a livello nazionale che a livello internazionale.  I lavori del Corso sono rivolti a Medici Chirurghi, specialisti in Neonatologia, Genetica Medica, Cardiologia, Chirurgia Pediatrica, Igiene epidemiologia e sanità pubblica e Pediatria


 

“Luoghi Comuni”, promuove progetti di innovazione sociale proposti da organizzazioni giovanili pugliesi in ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it