domenica 18 ottobre 2009

Ginnastica artistica. Mondiali Londra 2009: Serena Licchetta ottava al mondo alle parallele

Serena Licchetta termina la sua avventura londinese tornando in Italia come ottava ginnasta al mondo alle parallele asimettriche. Un risultato di assoluto prestigio, probabilmente più che inaspettato, per la giovane atleta pugliese che, all’esordio in un mondiale, riesce a superare le qualificazioni vincendo la concorrenza di tante campionesse e risultando così ottava su 121 atlete in gara.


La finalissima di sabato pomeriggio ha visto così protagonista Serena Licchetta, atleta di spicco della società brindisina ”Ginnastica La Rosa Brindisi”, che ha potuto gareggiare con atlete del calibro della cinese Kexin He che si è esibita in un esercizio quasi perfetto. La gara della giovane Licchetta (classe 1993) è stata però condizionata dall’emozione, inevitabile davanti ad uno stadio gremito da oltre 3000 spettatori, in una vera e propria vetrina mondiale ripresa anche dalla diretta di Rai Sport Più con il commento di Yuri Chechi.


La ginnasta ha infatti commesso un errore sul salto Comaneci che ha inevitabilmente condizionato il punteggio, completando il programma con una valutazione di 11.950 (Difficoltà 5.10; Esecuzione 6.850) rispetto al 14.200 con cui aveva ottenuto la finalissima nelle qualificazioni.


”All’inizio ero tranquilla, si fa per dire – racconta Serena Licchetta, sul sito ufficiale della Federazione Ginnastica D’Italia – Probabilmente sarei arrivata ultima anche senza cadere, però ci tenevo a fare bella figura. Ho mancato l’Endo in cubitale, una rotazione in avanti che mi ha compromesso lo slancio per il salto successivo, il Comaneci appunto.

E pensare che avevo fatto la foto con la grande Nadia Comaneci dieci minuti prima nella palestra del warm up. Non mi aspettavo di stare tra le migliori 8 al mondo, però una volta che c’ero avrei voluto godermela di più. Se potessi rifare la finale domani cercherei di andare su più spavalda.
Stasera (domenica, ndc) darò qualche consiglio a Betta, stiamo in stanza insieme e parleremo a lungo di questa esperienza.

Comunque, quando sono scesa dalla pedana la mia allenatrice, Barbara Spagnolo, mi ha detto, brava lo stesso, ma a me non basta. Ho voglia di riprovarci il prima possibile”. Il titolo di campione del mondo è stato da HE Kexin (CHN) con 16.00; argento per TSURUMI Koko (JPN) e 14.875 e bronzo a pari merito per PORGRAS Ana (ROU) e BROSS Rebecca (USA) con 14.675.


In casa “La Rosa Brindisi” il presidente Antonio Spagnolo esprime tutta la sua gioia per l’ottavo posto conquistato da Serena Licchetta, accompagnata a Londra dall’istruttrice Barbara Spagnolo che insieme all’istruttore Luigi Piliego seguono da anni Serena.


Il presidente Spagnolo esprime tutta la sua soddisfazione e la comprensione per l’emozione visibile di Serena Licchetta auspicando che Londra rappresenti l’inizio di un nuovo percorso, ancora più importante, dell’atleta pugliese.


Foto di Ilaria Liccardi


 SOCIETA GINNASTICA LA ROSA BRINDISI

Cinema e teatri chiusi. Musei aperti a tempo. Palazzi storici inaccessibili. È la crisi della cultura ricaduta ...

Pubblicità Elettorale

___________________ concessionaria degli spazi pubblicitari di brindisisera.it, dichiara di aver depositato presso la propria sede in Via _________________ il listino analitico degli spazi e dei servizi pubblicitari on line che intende mettere a disposizione di chiunque abbia interesse a diffondere messaggi a contenuto politico – elettorale a condizione di parità commerciale tra loro. nderne visione, o acquisire informazioni scrivere a: info@brindisisera.it
info@brindisisera.it